Centrodestra, Giacomoni: Fi non lo ha mai messo in discussione

Tor

Roma, 31 ago. (askanews) - "Se in questi mesi Salvini avesse partecipato a qualche vertice di coalizione in più e ascoltato i consigli di Berlusconi, probabilmente avrebbe fatto qualche errore in meno. La Lega afferma di aver rotto il governo con i Cinquestelle perché i grillini "non gli lasciavano fare le cose": su questo siamo perfettamente d'accordo. Forse, però, la Lega avrebbe potuto accorgersene tempo prima e non dopo 14 lunghi mesi di non-governo. È veramente assurdo, però, che la Lega provi a rivolgere la stessa accusa a Forza Italia: non c'è un solo caso in cui Fi, durante gli anni in cui abbiamo governato insieme, abbia ostacolato o bloccato un provvedimento sostenuto Lega o dagli altri alleati di governo". Lo ha dichiarato Sestino Giacomoni, membro del Coordinamento di presidenza di Forza Italia e deputato.

"Persino nell'ultimo anno, pur essendo all'opposizione - sottolinea Giacomoni- non abbiamo mai fatto mancare il nostro sostegno alle proposte della Lega coerenti con il programma del centro-destra:dai decreti sicurezza, alla legittima difesa. Lo stesso accade in tutte le Regioni e nei Comuni in cui governiamo insieme, dove la collaborazione è costruttiva e positiva. Nessuno in Forza Italia ha mai messo in discussione l'alleanza con la Lega. Anche ieri il Presidente Berlusconi, uscendo dalle consultazioni, ha detto chiaramente che il nostro orizzonte politico è il centro-destra. Tutti però in Forza Italia riteniamo che il centro destra non possa essere un monocolore sovranista ed estremista, perché non sarebbe mai maggioranza nel Paese".

"Per questo - ha concluso- siamo convinti che il ruolo di Forza Italia sia fondamentale: solo noi possiamo portare all'interno del centro-destra la tradizione liberale, cattolica, riformista e garantista. Questa è la nostra idea di centro-destra e crediamo che questo debba essere l'obbiettivo di tutti coloro che non vogliono lasciare a lungo il nostro Paese nelle mani della sinistra. Per questa ragione dovremmo tornare presto sederci intorno ad un tavolo per concordare insieme la strategia migliore per vincere le prossime elezioni regionali e nazionali. Noi siamo convinti che nessuno vince da solo e per questo riteniamo che sia un errore sostenere che la Lega "non ha bisogno di nessuno".

Così