Centrodestra, Giro (Fi): sovranista o europeista? Mai isolazionista

Bac

Roma, 14 set. (askanews) - "A me non appassiona granché il duello lessicale e culturale fra europeismo e sovranismo. Vi sono limiti e pregi in entrambi i campi. Certamente un sovranismo che predicasse solo la dottrina dei muri non mi troverebbe concorde". Lo afferma in una nota il senatore di Fi, Francesco Giro.

Ma ciò che conta su tutto, per il centrodestra - aggiunge - è non essere mai isolazionista. In Europa dove dovremo al contrario rilanciare le relazioni con le grandi famiglie culturali e politiche, e anche in Italia fuori dai palazzi incoraggiando rapporti con famiglie, imprese, associazioni ma anche dentro i palazzi e persino con il nuovo governo, che dovremo osteggiare con le nostre proposte legislative concretissime e visibili. Isolarsi è sempre un errore e non ci porterebbe lontano", conclude.