Centrodestra: Napoli, 'Fi e Lega sommano ceti politici, non elettori'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 ago. (Adnkronos) – "Le federazioni o le fusioni fra partiti si sono sempre, e dico sempre, risolte in un fiasco. Perché in politica l’addizione di ceto dirigente è sempre coincisa storicamente con la sottrazione di elettori. Per stare ai tempi più recenti, dice niente l’emorragia elettorale del Pd quando ha sommato Ds e Margherita? Lo stesso Pdl non ha raggiunto il totale dei voti che avevano singolarmente Forza Italia, An e Lega". Così Osvaldo Napoli di Coraggio Italia.

"Qualcuno dirà che è il meccanismo elettorale che può fare la differenza. Ma la politica costruita con gli aggiustamenti del sistema elettorale non produce idee e valori. Non è che Salvini diventa arci-europeista con il sistema maggioritario e torna anti-euro con il proporzionale. O che la parlamentare europea Francesca Donato evita le sue frasi becere contro il presidente Mattarella se eletta con il maggioritario o le conferma con il proporzionale".

"No: senza ideali e valori condivisi, due partiti non riusciranno mai a mettere insieme i rispettivi elettorati. Coloro che votano Forza Italia avranno di che riflettere nei prossimi giorni e settimane. È a loro che Coraggio Italia si rivolge con una proposta limpida e netta: europeisti e liberali, riformisti e atlantici. Disponibili ad allearci con chiunque dimostrerà di condividere queste scelte senza reticenze o retropensieri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli