Centrodestra: Rotondi, 'proporzionale per intesa dopo elezioni'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 apr. (Adnkronos) – "L'ambiguità dei due centrodestra, uno di governo e uno di opposizione, è durato anche troppo tempo. Non si regge un altro anno così". Lo afferma il presidente di ‘Verde è Popolare’ Gianfranco Rotondi, intervistato da 'Affaritaliani.it'. "Non so assolutamente dire -aggiunge- quale possa essere una soluzione e una via d'uscita, anche perché non sono stato io a creare questa situazione. Chi ha fatto due anni sostenendo Draghi e chi ne ha fatti due all'opposizione può forse fare un accordo elettorale, ma sempre meno credibile. Ed è sempre più difficile che in fondo alla strada torni l'amore. Vedo una situazione molto complessa. La finzione può apparire tanto finzione da diventare dissuasione. Per questo motivo consiglierei a tutti gli amici del centrodestra di abbracciare la riforma della legge elettorale in senso proporzionale. Così facendo ognuno farebbe la propria campagna elettorale e, dopo il voto, sarebbe più semplice trovare un'intesa di governo".

"Meloni -sottolinea Rotondi- farà i calcoli su quanti collegi uninominali vincenti avrà andando insieme e su quanti seggi potrà recuperare nel proporzionale andando da sola. Faccio il mio esempio. Con 'Verde è Popolare', partito che ho appena fondato, punto a fare il 3% e non è detto che questo obiettivo sia raggiungibile andando con il resto del centrodestra. In coalizione, infatti, perdo gli elettori democristiani di sinistra e gli ambientalisti che anche loro sono quasi tutti di sinistra. E non mi interessano i collegi del Sud che mi darebbe il centrodestra, visto che sono perdenti. Se ci arrivo io a fare un ragionamento del genere, che al massimo posso arrivare al 3%, figuriamoci se non ci arriva, e non farà la stessa cosa, chi come Meloni guida un partito in forte ascesa, di maggioranza relativa nei sondaggi e che tocca punte del 23%".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli