Centrodestra, Santelli(Fi):Salvini sia lucido, nemico non è Fi

Tor

Roma, 31 ago. (askanews) - "Salvini sbaglia. Oggi più che mai Matteo Salvini deve ha il dovere di essere politicamente lucido. Non serve un nemico al giorno e il nemico non può individuarlo in Forza Italia. Un fallimento l'esperimento governativo giallo/verde, un errore grave il tentativo di seppellire il centrodestra, una catastrofe politica inseguire la tentazione dell'auto sufficienza". Lo dichiara la deputata di Forza Italia Jole Santelli.

"Forza Italia - aggiunge - ha sempre appoggiato i provvedimenti che avevano una matrice di centrodestra, certo non poteva seguire la Lega nelle parti in cui la stessa obbediva a M5S. Se nascerà il governo giallo rosso, vedrà la luce un progetto politico ben definito. A questo si risponde con un centrodestra plurale, non serve il pensiero unico salviniano e dei partiti vassalli clonati su Salvini, occorre invece, recuperare consensi fra i liberali e i riformisti rappresentati da Forza Italia. Smetta Salvini di considerare gli alleati dei nemici, smetta di temere la normale dialettica politica, ma soprattutto ricominci a parlare di centro/destra. Questo ci si aspetta da un leader. Con i monologhi si possono aumentare i consensi, ma non a renderli sufficienti a governare. La dialettica è un arricchimento. Mi auguro davvero che Matteo Salvini impari dai suoi errori e sappia leggere con lucidità politica un quadro generale che sta profondamente cambiando".