Centrosinistra: De Micheli, 'nessuno deve restare indietro'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 mag. (Adnkronos) – “Nessun pezzo del Paese deve restare indietro. Servono riforme attente alle persone e non in punta di diritto, penso al tema del diritto dei contratti di lavoro, serve un nuovo modello culturale partendo dai territori”. Lo ha detto Paola De Micheli, della direzione nazionale Pd nel corso dell’evento le “Parole che non ti aspetti” organizzato dalla rete “Prossima”.

In quest’ottica “serve un’analisi critica e puntale – ha aggiunto – serve una lettura dei bisogni con una rigenerazione. È necessaria un’idea di solidarietà soprattutto oggi che ci troviamo in una importante fase di riforme. Chi come noi vuole portare le persone al centro delle riforme deve verificare che nessuno sia lasciato indietro”. In questo senso “le agorà di Nicola Oddati saranno il momento clou per mettere al centro il patrimonio di idee che arriverà da territori, persone”.

Poi un’invito: “Il Pd non può consentire il ritorno del massimo ribasso negli appalti, perché in quelle pieghe si inseriscono le mafie. Bisogna proteggere il lavoro, i cantieri della mafie”. In conclusione serve un “nuovo umanesimo capace di autocritica coinvolgendo i giovani in sostegno all’attività del segretario Letta”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli