Centrosinistra: Nencini, 'serve cartello riformista'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 giu. (Adnkronos) – "Cosa aspettiamo ad unire i riformisti in un cartello repubblicano, europeista, con un occhio attento ai più deboli e l’altro all’ambiente, garantista, rigoroso nel porre scuola e formazione al primo posto? I partiti che si fregiano dell’aggettivo riformista da soli non sono in grado di tracciare un orizzonte nuovo”. Lo scrive Riccardo Nencini, presidente del Psi, su Fb.

"Occorre unire le forze cedendo parte della sovranità di partito a un progetto comune, un cartello democratico e socialista. Quando? Adesso! Il segretario socialista ha proposto una conferenza programmatica da tenere in autunno con tutte le forze che si richiamano a questo campo, poi ci sarà l’elezione del Capo dello Stato e intanto inizia il percorso della legge elettorale".

"Si cominci questo percorso chiedendo di abbinare all’attività di governo sul Pnrr un dibattito parlamentare sulle riforme istituzionali, indispensabili per rafforzare una democrazia zoppa e un parlamento spesso in balia dell’esecutivo. E non parlo dello stato in cui versa la giustizia. Sono pronti i parlamentari di Azione, di Più Europa, di Italia Viva, i radicali, i liberali di Forza Italia e di Toti, magari anche qualche Pd a mettersi alla prova?”