Cerciello Rega ucciso con 11 coltellate in 32 secondi

webinfo@adnkronos.com

Undici coltellate in 32 secondi. Così Finnegan Lee Elder ha ucciso il vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, lo scorso 26 luglio a Roma. E’ il dettaglio contenuto nell’informativa dei carabinieri del Nucleo Investigativo depositata in vista del Riesame in merito alla posizione di Christian Gabriel Natale Hjort, accusato con Elder di concorso in omicidio. Alla ricostruzione dei tempi dell’omicidio, gli investigatori sono arrivati "interpolando i sistemi di videosorveglianza" della banca Unicredit di via Gioacchino Belli e della gioielleria di via Federico Cesi.  

"Stabilito che i due militari (Cerciello e il suo collega Andrea Varriale, ndr.) sono stati ripresi alle 3.15 e 44 secondi dalla telecamera esterna della banca - dopo essere passati alle 3.15 e 12 secondi dinanzi a quella della Gioielleria - e in considerazione del fatto che i due indagati sono transitati, in fuga, sempre dinanzi alle telecamere della medesima gioielleria alle successive 3.16 e 16 secondi (come già comunicato nelle precedenti informative), si può sostenere, interpolando i sistemi di videosorveglianza appena citati, che l’aggressione sia durata all’incirca 32 secondi".