Cesa e Rotondi: i democratici cristiani non saranno in piazza

Pol/Vlm

Roma, 19 ott. (askanews) - "La piazza non è mai motivo di paura o preoccupazione quando diventa luogo di incontro per affermare, all'insegna di valori democratici, idee e progetti condivisi per il futuro del Paese. Valutazioni politiche già note dispensano i democratici cristiani dalla presenza in piazza San Giovanni. A ciò si aggiunge la legittimazione di un movimento politico che si richiama al Fascismo, che auspica l'eliminazione di Israele e che non accetta le regole della democrazia: essa rende impossibile la nostra presenza in coerenza con la nostra storia, con i nostri valori di liberali e cattolici". Il no delle due formazioni democristiane del centrodestra alla manifestazione di piazza San Giovanni viene confermato stamane in una nota congiunta del segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, e del presidente della fondazione 'Democrazia Cristiana', Gianfranco Rotondi.

"La storia ci insegna che in questi casi non si può avere un atteggiamento ondivago o superficiale. Per tutte queste ragioni i democratici cristiani non saranno in piazza San Giovanni", concludono.