Cessione Inter, Bc Partners tratta in esclusiva con Suning: ecco la valutazione del club nerazzurro

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

La trattativa per la cessione dell'Inter prosegue. Come conferma oggi su La Gazzetta dello Sport, Bc Partners, fondo di private equity con sede a Londra, è al momento in una posizione privilegiata e di vantaggio rispetto agli altri soggetti pronti a bussare alla porta di Suning. "È, infatti, in esclusiva la due diligence attualmente in corso", ovvero l’analisi dei conti nerazzurri che il fondo londinese sta completando. In sostanza, in questa fase nessun altro possibile fondo o soggetto avrà accesso ai numeri e non potrà approfondire la questione.

Nelle scorse ore il Financial Times ha parlato anche dell'interesse del fondo svedese Eqt e di quello statunitense Arctos Sports Partner, mentre Il Sole 24 Ore ha lanciato la candidatura di Ares Management Corporation e Temasek Holdings, il fondo sovrano di Singapore.

"All’inizio di febbraio, a fine due diligence, si capirà qualcosa in più sulle mosse di Bc Partners, che resta intenzionata a formulare un’offerta per rilevare quote del club" ribadisce la rosea . In questo momento la valutazione del club fatta da Bc Partners (debiti inclusi) è di 750-800 milioni: la cifra sarà ovviamente oggetto di trattativa, anche perché inferiore al valore di 900 milioni fissato da Suning.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.