Cgie: mobilitazione per no a referendum su taglio parlamentari -3-

Red/Bea

Roma, 4 feb. (askanews) - I PARLAMENTARI ELETTI ALL'ESTERO DA 18 a 12 La riforma costituzionale sul taglio dei parlamentari riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. L'istituto dei senatori a vita è conservato fissandone a 5 il numero massimo (finora 5 era il numero massimo che ciascun presidente poteva nominare). Ridotti anche gli eletti all'estero: i deputati scendono da 12 a 8, i senatori da 6 a 4.

Il Cgie non è contrario a una riduzione del numero complessivo dei parlamentari italiani, ma esprime un parere nettamente negativo alla riduzione degli eletti nella Circoscrizione estero. Ci sono voluti 60 anni per riconoscere il diritto di voto agli italiani all'estero e a cuor leggero si sta cercando di restringerne la rappresentanza nelle istituzioni.(Segue)