Cgil - Cisl Vigili Fuoco: inadeguata distribuzione risorse per Corpo -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 28 feb. (askanews) - "Stigmatizziamo con fermezza l'atteggiamento di decidere autonomamente e di limitarsi a una semplice 'sentito sindacale'. Nessun Governo aveva mai osato così tanto, nessun rappresentante dello Stato aveva mai messo in discussione le norme previste in materia di contrattazione. Rivendichiamo il ruolo del sindacato - affermano Mauro Giulianella, coordinatore nazionale della Fp Cgil Vvf, e Pompeo Mannone, segretario generale della Fns Cisl -. Non a caso la distribuzione delle risorse così come presentata risulta essere una semplificazione estrema che sminuisce l'impegno, il lavoro e la specifica competenza del Vigile del Fuoco che, per le peculiarità della professione, non ha riferimenti corrispondenti con altre attività lavorative. La distribuzione delle risorse dovrà interessare tutte le qualifiche appartenenti al Corpo, dando priorità e attenzione a quelle più basse e più in difficoltà, valorizzando adeguatamente il lavoro e la professionalità espressa nelle attività di soccorso dai Capi Reparto, dai Capi Squadra e dai Vigili, quelli maggiormente esposti al rischio".

(Segue)