Cgil e Cisl, domani a Roma al ministero Giustizia presidio tirocinanti

Red/Cro/Bla

Roma, 28 ott. (askanews) - Nessuna certezza per il futuro di circa 2.500 tirocinanti delle cancellerie degli Uffici Giudiziari a supporto del personale amministrativo. Continua il dramma dei lavoratori in tirocinio formativo negli uffici giudiziari che, dopo 9 anni, non potranno sperare in una risoluzione della loro vertenza. Non risolve il problema neanche l'avviso di avviamento a selezione tramite i Centri per l'impiego, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 8 ottobre, dal Ministero della Giustizia, per 616 operatori giudiziari. Per queste ragioni martedì 29 ottobre si terrà un presidio, promosso da Fp Cgil e Cisl Fp, a Roma in piazza Caroli, nei pressi del Ministero della Giustizia, dalle ore 10 dei lavoratori tirocinanti della Giustizia per rivendicare il diritto a vedere riconosciuta la dignità del lavoro al servizio dei cittadini.

(segue)