Cgil: nuova intimidazione neofascista contro nostro Caaf a Como

Red-Alp

Milano, 23 mag. (askanews) - Questa notte i neofascisti di Forza Nuova hanno appeso uno striscione all'esterno della sede del Caaf in via Italia Libera a Como. Si tratta dell'ennesimo episodio intimidatorio nel giro di pochi mesi, sempre contro le nostre sedi". E' quanto ha denunciato in una nota la Cgil comasca, sottolineando che "purtroppo le nuove destre estremiste rialzano la testa in questo Paese e sempre più spesso scelgono come bersaglio la Cgil: vogliono impaurirci, indebolirci e probabilmente mirano anche a screditarci".

"La verità è che ci temono perché siamo un grande sindacato confederale, quotidianamente impegnato a tutelare il lavoro e i lavoratori" si legge ancora nel comunicato, in cui si spiega che "oltre a fare da argine alla destrutturazione dei diritti, siamo antifascisti e impegnati, insieme ad altre realtà, a difendere la struttura democratica del Paese, impedendo le reminescenze di un passato che ha lasciato solo danni, vittime e restrizioni di libertà".

"Siamo ogni giorno impegnati con i nostri rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (rls) a pretendere il rispetto delle norme e a denunciare le inadempienze dei datori di lavoro" prosegue la nota, concludendo "se Forza Nuova s'informasse di più saprebbe che fra qualche giorno, il 28 maggio, si terrà la giornata provinciale sulla sicurezza organizzata e promossa da noi con l'Agenzia di tutela della salute e la Prefettura".