Chadia Rodriguez: “Nella trap ho portato più tanga e meno boxer”

·1 minuto per la lettura
featured 1554011
featured 1554011

Milano, 21 dic. (askanews) – Anticonformista e ribelle, Chadia Rodriguez è una delle voci più provocatorie del panorama musicale italiano. Il nuovo singolo “Tutti strani”, scritto durante la pandemia, è un inno alla libertà, un’esortazione a essere sé stessi senza timore di sentirsi strani o giudicati.

“La pandemia ha avuto un forte impatto su di me come ho scritto in “Tutti strani”, è stato un momento molto intimo e un momento di riflessione soprattutto”.

Nata in Spagna da genitori marocchini, si è distinta nel filone della trap italiana, mettendo in atto una piccola rivoluzione

“Sicuramente il mondo della trap è sempre stato prevalentemente maschile, perchè noi donne avevamo paura di metterci in gioco, quindi capitava che le donne rappassero come uomini e quindi non riuscivano a valorizzare quello che volevano intendere. Sicuramente una cosa che ho portato io sono più tanga e meno boxer”

Chadia Rodriguez è un’artista completa e capace di cimentare in più ambiti. La rapper è infatti la conduttrice del talk show “Sex, Lies and Chadia” in cui discute di sesso senza filtri e ipocrisie.

“Noi comunque abbiamo voglia di parlarne e questa è una cosa buona, ci sono persone che hanno dubbi e perplessità ma secondo me hanno solo paura di potersi esporre al 100% soprattutto quando si parla di un argomento così delicato”.

Chadia è impegnata con la sua musica dirompente nella lotta contro il bullismo, il body shaming e la violenza contro le donne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli