Champions, Juve e Atalanta vittoriose e prime nei loro gironi

·2 minuto per la lettura

AGI - Nonostante tante assenze pesanti e le difficoltà in un inizio di stagione non esaltante, la Juventus formato Champions League fa festa nella serata dell'Allianz contro il Chelsea. Finisce 1-0 grazie alla fiammata di Chiesa in apertura di secondo tempo: 3 punti che valgono alla squadra di Allegri il primato solitario nel Gruppo H a punteggio pieno dopo due giornate, lasciandosi alle spalle proprio i campioni d'Europa in carica.

Chelsea più offensivo

I Blues tentano subito di prendere in mano il comando delle operazioni, stazionando stabilmente nella metà campo dei bianconeri, che invece preferiscono restare più sulla difensiva e attendere l'apertura di qualche spiraglio in ripartenza. Occasione che capita al 20', quando un errore di Kovacic spalanca la strada a Chiesa con Bernardeschi ad accompagnare dalla parte opposta. Il numero 22 preferisce però concludere a rete mancando lo specchio, mentre il compagno reclamava palla solo davanti al portiere.

Il gol di Chiesa

Lo stesso Chiesa si rifarà proprio dopo pochi secondi dall'inizio della ripresa, ricevendo da Bernardeschi e indovinando il mancino che porta avanti 1-0 la Juventus. Il Chelsea non ci sta e prova subito a reagire, ma al 64' è la squadra di Allegri ad avere la chance per il raddoppio fallita da Bernardeschi sotto porta. All'83' invece gli inglesi costruiscono la prima vera palla gol del loro match con Lukaku, bravo a liberarsi dalla marcatura di Bonucci calciando però alto da posizione invitante. E' di fatto l'ultima occasione della gara: vince la Juve per la terza volta consecutiva tra campionato e coppa.

La Dea passa

Prima vittoria per l'Atalanta in questa Champions League: i nerazzurri hanno superato in casa 1-0 lo Young Boys grazie al gol di Pessina che al 68mo da due passi ha messo in rete un cross dal fondo di Zapata

Nella prima partita di Champions nel proprio stadio l'Atalanta non ha deluso le attese e ha dominato il club elvetico reduce dal successo sul Manchester United. Dopo aver perso Gosens nei primi minuti per un infortunio muscolare, la Dea ha sfiorato a piu' riprese il gol che aveva anche segnato al 17mo, poi annullato dall'intervento del Var. Malinovskiy batte una punizione che Toloi rimette al centro e trova l'autogol di Lauper ma il difensore orobico era partito da posizione di fuorigioco inizialmente non segnalata dal guardalinee. La squadra nerazzurra passa in vetta al girone F con 4 punti, a 3 lo Young Boys appaiato al Manchester United. Mercoledì 20 ottobre l'Atalanta tornerà in campo a Old Trafford contro i Red Devils che hanno battuto 2-1 in extremis il Villarreal. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli