Che batosta per Zuckerberg: Facebook perde 80 miliardi

PARIS, FRANCE - OCTOBER 28: In this photo illustration, the Facebook logo is displayed on the screen of an iPhone 
in front of a Meta logo on October 28, 2021 in Paris, France. This October 28, during the Facebook Connect virtual conference, Mark Zuckerberg announced the name change of Facebook, believing that the term Facebook was too closely linked to that of the platform of the same name, launched in 2004. It is now official, the Facebook company changes its name and becomes Meta. (Photo illustration by Chesnot/Getty Images)
Che batosta per Zuckerberg: Facebook perde 80 miliardi (Photo illustration by Chesnot/Getty Images)

A Mark Zuckerberg non piace questo elemento: Meta affonda in borsa e perde 80 miliardi. Un tonfo clamoroso per il colosso statunitense, cui fanno capo Facebook e Instagram: di fronte a un trimestre con utili dimezzati e ricavi in calo, i titoli Meta hanno perso il 25% bruciando 80 miliardi di dollari valore in una sola seduta.

Un risultato deludente che si somma al crollo del 61% dall'inizio dell'anno, con il quale Zuckerberg ha visto andare in fumo oltre 660 miliardi di capitalizzazione di mercato, scivolando fuori dalla “comfort zone” delle venti maggiori società americane.

GUARDA ANCHE: Metaverso, un incredibile passo avanti per la tecnologia: ecco come la realtà virtuale supporterà la medicina

Nel terzo trimestre, l'utile netto della società di Facebook è sceso del 52% a 4,4 miliardi, ben al di sotto le attese degli analisti. I ricavi sono calati del 4% a 27,71 miliardi, la velocità più bassa da quando la società di Zuckerberg è approdata in Borsa nel 2012.

Per il trimestre in corso, Meta stima ricavi per 30-32 miliardi, mentre per il 2022 le spese totali dovrebbero attestarsi fra gli 85 e gli 87 miliardi, per poi salire a quota 96-101 miliardi nel 2023. Cifre che spaventano gli investitori, soprattutto a fronte del rallentamento degli incrementi. Meta e Facebook, ammette Zuckerberg, si trovano ad affrontare "sfide sui ricavi nel breve termine, ma i fondamentali ci sono per un ritorno a una più forte crescita”.

LEGGI ANCHE: Paperoni Usa, Bezos cede lo scettro: adesso Elon Musk è il più ricco

L'amministratore delegato, quindi, non molla sul Metaverso (ancora in fase piuttosto sperimentale) ma, anzi, raddoppia la sua scommessa: "Stiamo facendo un lavoro che sarà di importanza storica", ha dichiarato Zuckerberg. Le sue parole, però, non sembrano sufficientemente rassicuranti, anche in relazione a una concorrenza sempre più agguerrita, soprattutto da parte di TikTok. “Apprezzo la pazienza e ritengo che chi è paziente e investe su di noi sarà alla fine ricompensato", ha concluso Zuckerberg. Ma intanto Wall Street gli sta voltando le spalle.

GUARDA ANCHE: Il metaverso non fa il botto, ma Meta non ci sta: "É il futuro"