In che modo incrementare l'autostima nei più piccoli?

·3 minuto per la lettura
come sviluppare autostima bimbi
come sviluppare autostima bimbi

L’autostima è il fondamento su cui un bambino costruisce il proprio benessere e la potenziale chiave del successo come un adulto, e come tale è un bene da incoraggiare e coltivare. In questo contesto il ruolo dei genitori è di assoluta importanza, dal momento che sono loro a creare la base sicura in cui i bambini si sentono a loro agio. Come sviluppare l’autostima dei bambini? Ecco i consigli degli esperti.

Come sviluppare l’autostima nei bambini

La maggior parte dei problemi comportamentali dei bambini deriva quasi sempre da una scarsa autostima. Ecco perché è fondamentale insegnare ai propri figli ad avere stima da sé fin dall’infanzia. Aiutare i bambini a sviluppare un’autostima non significa farli diventare narcisisti o arroganti, ma, al contrario, contribuire a far maturare in loro una comprensione realistica dei propri punti di forza e di debolezza, facendo in modo di potenziare i primi e lavorare sui secondi. Secondo gli esperti, infatti, la mancanza di autostima è il maggior freno allo sviluppo e all’espressione delle capacità dei bambini. Aiutati dai genitori, di conseguenza, i bambini possono crescere sani e forti non solo nel fisico ma anche nello spirito.

Come sviluppare l’autostima nei bambini? Scopriamolo insieme.

Criticare , con moderazione

I bambini tendono a comportarsi a seconda di come gli adulti li etichettano. Proprio per questo motivo, è sbagliato criticare un bambino per la sua incapacità a fare qualcosa. Purtroppo, così facendo, lo si incoraggerebbe a comportarsi di conseguenza. Se il bambino non dovesse essere particolarmente portato per una certa attività, si può provare a fargli cambiare strada, indirizzandolo verso un’altra attività. Ridimensionare le aspettative è un passo molto importante per accrescere l’autostima nei bambini. Per esempio, capita molto spesso che i genitori diano per scontato che i propri figli vogliano seguire le loro orme. Al contrario, la cosa migliore è ascoltarlo, capire le sue esigenze e i suoi desideri.

Le giuste amicizie

Per un bambino, l’influenza delle amicizie rappresenta un aspetto fondamentale nello sviluppo del suo carattere. Risulta fondamentale, infatti, evitare che i bambini crescano con complessi di inferiorità. La presenza di persone positive aiutare ad accrescere, infatti, l’autostima dei più piccoli. Per questo motivo, è importante che un genitore monitori i rapporti interpersonali tra il proprio figlio e i suoi coetanei, specialmente nella delicata fase della crescita. D’altronde, i valori del bambino sono influenzati da tutta una serie di persone che li circondano nei vari ambienti. È compito dei genitori schermare i figli da quelle frequentazioni che potrebbero invece distruggere la loro autostima e incoraggiarli a frequentare coloro che possano avere un’influenza positiva.

Le prime responsabilità

Un buon modo per accrescere l’autostima dei più piccoli è quello di provare ad assegnare loro dei compiti, naturalmente commisurati in base all’età. D’altronde, i bambini amano essere responsabilizzati, anche quando sono ancora piccoli.

Fiducia

I genitori hanno il dovere di infondere fiducia nei propri figli, dimostrandosi sempre dalla loro parte, pronti a incoraggiarli e a sostenerli in qualsiasi scelta.

L’importanza del gioco

Un aspetto che molti adulti tendono a trascurare è quello legato al momento del gioco, quando si ha la possibilità di rafforzare il legame genitore-figlio. Quella che può sembrare un’attività priva di significato per molti genitori, invece, significa tanto per il bambino.

Spinta e protezione

Il rapporto genitore-figlio si deve basare su un equilibrio tra spinta e protezione: da un lato è necessario spingere il bambino a provare a cimentarsi con nuove attività, dall’altro occorre proteggerlo da aspettative non realistiche.