A che punto è la Tav

Marco Panzarella

Ad oggi i cantieri aperti per la linea ad alta velocità Torino-Lione sono quattro, tre in Italia e uno in Francia. In Italia il sito si trova a Chiomonte, in Val di Susa, punto di accesso per i lavori del tunnel di base, dove nel 2017 si è concluso lo scavo della galleria geognostica. In Francia i cantieri si trovano a Saint Martin La Porte, dove lo scorso settembre si è concluso lo scavo dei primi 9 chilometri del tunnel di base; Saint Jean de Maurienne, dove sorgerà una stazione; Saint Julien de Montdenis tranchée couverte, dove è prevista la realizzazione della galleria artificiale, entrata francese del tunnel di base.

Complessivamente, sono stati realizzati 30 chilometri di gallerie, di cui quasi 10 chilometri di tunnel di base, e appaltate il 21% delle opere, a cui si aggiungono 68 chilometri di sondaggi esplorativi. La Torino-Lione si estende per circa 270 chilometri, di cui il 70% in Francia e il 30% in Italia. La parte fondamentale è rappresentata dalla sezione transfrontaliera, che grazie alla realizzazione del tunnel di base del Moncenisio, trasformerà l'attuale linea di montagna in una linea di pianura.

Il costo dell'opera, come certificato dalla società internazionale Tractebel Engineering-Tuc Rail, ammonta a 8,6 miliardi di euro, con il 40% dell'importo cofinanziato dall'Unione europea, mentre la quota restante è suddivisa tra i due Paesi (35% per l'Italia, 25% per la Francia).

Intanto i bandi vanno avanti: nei mesi scorsi, per i lotti italiani e francesi del tunnel di base, si è conclusa la fase di presentazione delle candidature e ad inizio dicembre verranno inviati i capitolati di gara per il lotto francese (costo di circa 2,3 miliardi di euro) e successivamente per quello italiano (lavori per un 1 miliardo di euro).

Sempre a dicembre sarà assegnato l'appalto per la realizzazione delle nicchie a Chiomonte, che servono per la logistica dei mezzi per i lavori del tunnel di base (opere che hanno un valore pari a circa 40 milioni di euro). La scorsa settimana la Sitaf (Società Italiana per il Traforo Autostradale del Frejus) ha pubblicato la gara per la realizzazione dello svincolo di Chiomonte sull'A 32, opera che ha un costo di circa 64 milioni di euro.