Chef Colonna: "A Expo Dubai la mia cucina ciociara. Zingaretti mi ha fatto gli auguri"

·2 minuto per la lettura

“Mi ha fatto molto piacere che tu abbia accettato di rappresentare a Dubai, assieme ad altri tuoi colleghi, il Lazio e in particolare la Ciociaria, terra che a noi tutti sta molto a cuore. La tua sarà una vera sfida: quella di esaltare i prodotti di un territorio tutto da scoprire, con le sue tradizioni, la sua arte e il suo turismo”. Questo l’augurio che Nicola Zingaretti ha rivolto ad Antonello Colonna - e che lo chef racconta all'Adnkronos - che si appresta a partire per l’Expo di Dubai il prossimo 25 novembre, dove rappresenterà la cucina ciociara laziale. Il presidente della Regione Lazio ha partecipato alla nuova inaugurazione dell’Open Colonna Bistrò, presso la Terrazza della Stazione Termini di Roma, che ha riaperto i battenti dopo il lockdown dello scorso anno. “Un ambiente ‘rock’ - lo definisce Colonna - un locale alla ‘Central Station’ di New York, con molta musica, aperto dalla mattina alla sera e pensato soprattutto per i giovani”.

“Zingaretti ha sempre apprezzato le mie iniziative e successi - dice ancora lo chef - fin dall’Open Colonna del Palazzo delle Esposizioni, dove per 12 anni ho portato in alto la bandiera delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio. Nel corso della sua presidenza alla Regione, sono stati molti i progetti a cui ho preso parte con Lazio Innova e Lazio Crea, dalle presentazioni alla Fiera di Verona ai laboratori di ricerca. E adesso, non ultimo, spero, la mia presenza a Dubai in occasione dell’Expo, dove presenterò un menù con le nostre eccellenze, dando risalto alla più tradizionale cucina ciociara, sinonimo di storia delle tradizioni e di una decisa identità”.

"Sono sicuro che, con le sue forti radici ed emozioni, la cucina ciociara piacerà anche a Dubai, ai 60 ospiti scelti, fra ambasciatori e imprenditori, che hanno investito in questa terra”, chiosa Colonna, consapevole di poter contare sulle materie prime che porterà all’Expo, "come l’abbacchio romano Igp, la ricotta di Amaseno, il fagiolo cannellino di Atina, l’amaretto di Guarcino, oltre all’olio extra vergine e al pane di Veroli", di cui lo chef è da sempre grande amante e utilizzatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli