Chef morto a New York: la procura di Lodi apre un'inchiesta

Andrea Zamperoni

Il decesso di Andrea Zamperoni, chef italiano di Cipriano Dolci trovato morto ieri in un ostello a New York, è avvolto nel mistero.

Sul corpo dello chef, trovato al primo piano del Kamway Lodge, sarà eseguita un’autopsia per accertare le cause che hanno portato alla morte. Intanto Domenico Chiaro, procuratore della Repubblica di Lodi, ha annunciato che aprirà un’inchiesta conoscitiva sul decesso del 33enne e, a seguito di questa decisione, Oriella Ave Dosi, madre di Zamperoni, ha formalizzato la denuncia sulla morte del figlio.

Renato Dosi, zio dello chef, ha fatto sapere che “i funerali di Andrea si terranno certamente in Italia” e che “il gemello di Andrea è volato in America per cercare di capire quanto è successo e per riportare la salma in Italia”. All'ostello la polizia ieri è stata accolta da una donna nuda che ha indicato il corpo di Andrea, avvolto in una coperta, per poi provare a fuggire. Secondo Renato Dosi il nipote si sarebbe trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato.

LEGGI ANCHE - Morte Zamperoni, l’annuncio di Cipriano Dolci