Chef Rubio attacca i Maneskin: è bufera social

·2 minuto per la lettura
Chef Rubio attacca i Maneskin: “Pensate anche alla Palestina”
Chef Rubio attacca i Maneskin: “Pensate anche alla Palestina”

Dopo l’esibizione dei Maneskin al Coachella, Chef Rubio non ha perso tempo per punzecchiare la band romana che, a suo dire, avrebbe dovuto sfruttare la propria visibilità per accendere i riflettori sulla causa palestinese anziché limitarsi a prendere posizione a favore dell’Ucraina. Sul palco del festival, infatti, il cantante Damiano David ha mandato a quel paese Vladimir Putin e chiesto di fermare la guerra.

SFOGLIA ANCHE: Måneskin, l'urlo di Damiano nel tempio del rock: "Free Ukraine, Fuck Putin"

“In Palestina ci sarebbero pure persone dalle gambe più belle delle tue Damià, è che je sparano e quindi al massimo ne hanno una visto che di solito per come è ridotta l’altra la devono amputare”, ha twittato il cuoco ed ex rugbista. “Grrr quanto siete ribelli c****”, ha rincarato il conduttore reso noto da programmi come "Unti e bisunti" e "Camionisti in trattoria".

GUARDA ANCHE: Chi è Chef Rubio?

La risposta del frontman dei Maneskin non si è fatta attendere, tagliente come una lama: “Doppia salsiccia per me”. Immediato il commento di chef Rubio: “Con doppia salsiccia cosa intendi? Che facciamo pesce pesce? Che devo limitarmi a cucinare perché solo quello pensi che sappia fare? Avresti potuto cogliere l’invito a saperne di più sul dramma dei palestinesi ma hai risposto come fanno i leghisti, i fascisti, i sionisti e il PD”.

LEGGI ANCHE: Victoria De Angelis, il nudo "integrale" della bassista dei Maneskin scatena i fan

Chef Rubio ha di recente parlato delle tensioni tra palestinesi e polizia israeliana vicino alla moschea di al Aqsa, a Gerusalemme. E secondo il conduttore, i Maneskin hanno sprecato un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sugli abusi commessi nei confronti della popolazione civile palestinese.

“Se cantaste una canzone per la resistenza partigiana palestinese e contro l’occupazione dell’esperimento coloniale teocratico, etnocratico e d’apartheid israeliano sarei il vostro primo fan”, ha poi proseguito l’ex rugbista dando seguito alla bufera social.

GUARDA ANCHE: Coronavirus, Chef Rubio contro Burioni: pesanti accuse contro il noto virologo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli