Chef Rubio contro Salvini: "Per lui a casa si può stuprare"

webinfo@adnkronos.com

Chef Rubio contro Matteo Salvini. Nel mirino di Rubio, finisce una dichiarazione del leader della Lega riproposta anche con un tweet. "A proposito mi vergogno di quel cantante che paragona Donne come troie, violentate, sequestrate, stuprate e usate come oggetti. Lo fai a casa tua, non in diretta sulla Rai e a nome della musica italiana", ha scritto ieri Salvini, riproponendo la risposta fornita a Massimo Gielli a Non è l'Arena. L'ex ministro dell'Interno si è espresso contro la presenza di Junior Cally a Sanremo. 

"Secondo quell’ameba di Luca Morisi e quell’altra cima di Felpapig a casa vostra potete stuprare, violentare, sequestrare e usare come oggetti le vostre donne. In pubblico non sta bene, ma a casa vostra potete fare come vi pare", scrive oggi Rubio.