Chef ucciso in Sardegna: l'assassino ha confessato

·1 minuto per la lettura
Alessio Madeddu (Facebook)
Alessio Madeddu (Facebook)

Ci sarebbero motivi passionali all'origine dell'omicidio di Alessio Madeddu, il cuoco sardo diventato famoso per la sua partecipazione nel 2018 al programma "4 Ristoranti" con Alessandro Borghese. Il cadavere dello chef era stato rinvenuto giovedì mattina in una pozza di sangue presso il suo ristorante in località Porto Budello a Teulada, sulla costa sud occidentale della Sardegna.

LEGGI ANCHE: Ucciso chef sardo che partecipò a reality "4 Ristoranti"

Il presunto assassino dello chef avrebbe confessato nella notte. Si tratterebbe di un panettiere di Sant'Anna Arresi: Angelo Brancasi, 43 anni, originario di Erice, che ha ammesso le proprie responsabilità di fronte al pm Rita Cariello. 

Secondo quanto riporta "L'Unione Sarda", lo chef di Teulada, trovato senza vita davanti al suo locale "Sabor’e Mari" a Porto Budello, sarebbe stato prima attirato fuori dalla dependance in cui Madeddu era ai domiciliari, quindi ucciso a colpi di fendenti. "La vittima - riporta il quotidiano sardo - ha tentato di sottrarsi a quella furia cercando riparo verso casa, inutilmente".

LEGGI ANCHE: Sottoposto ad accertamenti, vuole investire gli agenti con la ruspa

Brancasi avrebbe confessato il delitto raccontando agli investigatori di aver ucciso lo chef perché geloso della moglie che lavorava al ristorante e con la quale la vittima avrebbe avuto una relazione clandestina. Il 43enne, difeso dall’avvocato Roberto Zanda, è stato trasferito a Uta.

Madeddu era balzato alle cronache per aver aggredito i Carabinieri con una ruspa la sera del 2 novembre 2020, atto per il quale era stato condannato per tentato omicidio.

GUARDA ANCHE: Omicidio Chiara Gualzetti, il video racconto del delitto

GUARDA ANCHE: Il caso Saman Abbas: le tappe della vicenda che ha sconvolto la comunità di Novellara

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli