Chi è Alessandro Siani: tutto sull’attore italiano

Alessandro Siani

Alessandro Siani è uno degli attori comici napoletani più conosciuti d’Italia: dopo essere stato consacrato anche al cinema dal film Benvenuti al Sud con Claudio Bisio, Siani si è cimentato anche come attore e sceneggiatore: il suo ultimo film è uscito nel 2017 ed è stato campione d’incassi.

Alessandro Siani: una carriera mica da ridere

Non sono in molti a saperlo ma “Siani” non è il vero cognome dell’attore, che all’anagrafe è iscritto come Alessandro Esposito. Il motivo per cui il comico ha deciso di scegliere un nome d’arte è stato rivelato durante un’intervista a Che Tempo Che Fa: secondo quello che ha raccontato a Fabio Fazio, sul cartellone del suo primo spettacolo teatrale c’era una sfilza di Esposito. “Non sembrava uno spettacolo, era una riunione di famiglia!”. Considerando il proprio cognome troppo comune e poco incisivo, l’attore ha optato per un nome differente che molti credono sia davvero il suo. La scelta è ricaduta sul cognome di Giancarlo Siani, il giovane giornalista napoletano assassinato dalla camorra nel 1985.

Nato a Napoli il 17 Settembre 1975, l’attore ha fatto delle sue origini partenopee il fulcro della sua intera comicità. Il primo riconoscimento ufficiale è arrivato nel 1995, quando gli fu assegnato il Premio Charlot come miglior cabarettista dell’anno.

Dopo essere partito da emittenti televisive locali con programmi famosissimi come Telegaribaldi e il Maradona Show con Biagio Izzo, Siani divenne famosissimo ridoppiando in napoletano spezzoni del cartone animato Jeeg Robot d’acciaio.

Nel 2003 sbarca in Rai partecipando alla trasmissione comica Bulldozer e nel 2004 lo spettacolo teatrale Fiesta esporta la sua fama in tutta Italia.

Benvenuti al Sud e il cinema

Il già grande successo di Siani è cresciuto in maniera esponenziale dopo l’uscita al cinema di Benvenuti al Sud, il film che vede Alessandro interpretare uno scanzonato postino di Castellammare di Stabia che accoglie in casa sua il milanese Claudio Bisio.

Nel 2012, due anni dopo, esce Benvenuti al Nord, un sequel in cui le parti di Bisio e Siani sono invertite ma che garantisce comunque una calorosissima accoglienza da parte del pubblico.

Nel 2013 debutta come regista con il film Il Principe Abusivo, che incassa ben 15 milioni di Euro al botteghino.

Una vita molto discreta

Lontano dal palcoscenico l’attore estroverso e comunicativo lascia spazio a un uomo che vive la propria vita privata con molta discrezione. Alessandro è sposato da tempo con la donna che gli è stata a fianco per moltissimi anni e con la quale era fidanzato anche prima di diventare famoso.

Il gran cuore di Siani e la sua sensibilità si sono manifestati chiaramente nel 2013, quando l’attore aveva organizzato uno spettacolo di beneficenza che avrebbe dovuto assicurare donazioni per almeno 20.000 Euro.

Poco prima di cominciare lo spettacolo Siani scoprì che degli spettatori presenti in platea pochissimi avevano pagato il biglietto, a causa di biglietti omaggio e ingressi illeciti. Per protesta si rifiutò di esibirsi e donò di tasca propria i 20.000 Euro che aveva promesso all’associazione benefica.