Chi è Barack Obama: il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti d'America

Barack Obama è passato alla storia come il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti d'America.

Nato nel 1961 da padre kenyota e madre americana, è cresciuto in Hawaii e Indonesia.

Ha studiato Relazioni Internazionali e poi Legge, alla prestigiosa Università di Harvard.

Nei primi anni ‘90 è stagista in uno studio legale a Chicago, e si specializza in Diritti Civili.

Conosce lì la sua mentore, l’avvocata Michelle Robinson, che sposa all'età di 28 anni.

La coppia ha due figlie, Malia e Sasha, concepite tramite fecondazione in vitro.

Incoraggiato dalla moglie, Obama avvia la sua carriera politica nel Partito Democratico.

A 35 anni, viene eletto nel Senato dell’Illinois. Sette anni dopo, entra nel Senato degli Stati Uniti.

Nel 2007, annuncia la candidatura alla Casa Bianca e vince le primarie dei Democratici contro Hillary Clinton. Barack Obama incentra la sua campagna sulla speranza,

con lo slogan "Yes, we can".

Il 4 novembre 2008, sconfigge il Repubblicano McCain e diventa il 44° presidente del Paese.

Nel 2009 gli viene insignito il Premio Nobel per la Pace, con una scelta controversa.

Obama infatti ha mantenuto l’esercito in Afghanistan e non ha rispettato la promessa

di chiudere il carcere di Guantánamo Bay.

I suoi punti chiave includono il rilancio dell’industria dell’auto e l’Obamacare, una riforma del sistema sanitario.

Nel 2012, è stato rieletto presidente con il 51% dei voti.

Si è ritirato dalla politica dal 2017, e ora ha il tempo per seguire la sua serie preferita: "The Wire"…e per scrivere le sue memorie, per le quali gli Obama hanno ricevuto un anticipo di 65 milioni di dollari.