Chi è Biagio Antonacci: tutto sul cantautore e chitarrista italiano

Chi è Biagio Antonacci: tutto sul cantautore e chitarrista italiano

Biagio Antonacci ha iniziato la sua carriera musicale appena ventenne, ma ha raggiunto un successo nazionale, e internazionale, solo dopo qualche anno dal suo esordio.

Biagio Antonacci

Nasce il 9 Novembre 1963 a Milano, e cresce nella periferia di Rozzano. Contemporaneamente all’impegno scolastico per prendere il diploma di geometra, suona la batteria in gruppi di provincia. Si arruola nell’Arma dei Carabinieri a Torino, e terminato il corso viene mandato a prestare servizio a Garlasco, dove incontra il cantautore Ron che lo presenta al frontman degli Stadio, facendolo debuttare in apertura del concerto. Nel 1988 partecipa tra le Nuove Proposte di Sanremo senza accedere alla finale, un anno dopo pubblica il suo primo album “Sono cose che capitano”. All’inizio degli anni ’90 pubblica il suo secondo album “Adagio Biagio”, ottenendo un discreto interesse del pubblico. In questo stesso anno si conferma anche come autore scrivendo per Gli Stadio, Mia Martini, Syria e Mietta.

Il vero successo lo raggiunge nel 1992, partecipando al Festivalbar con il brano Liberatemi, nome del terzo album, il primo grande successo del cantautore. La vendita del disco sancisce l’importanza di Antonacci nel panorama musicale. Si ripresenta al Festival di Sanremo nel 1993, classificandosi ottavo con il brano “Non so più a chi credere”. Il quarto album “Biagio Antonacci”, uscito nel 1994, conferma il cantante artista di successo. Negli album “Il mucchio” e “Mi fai stare bene” Antonacci compare anche come produttore oltre che cantante e autore. Alla fine degli anni ’90 scrive anche per Laura Pausini il brano “Tra te e il mare” che riscuote grande consensi.

Nel 2001 pubblica 9/NOV/2001, album che parla di sogni e stati d’animo e riscuote un grande successo, vincendo il Premio Lunezia per il suo valore musical-letterario. Nel 2004 pubblica “Convivendo-Parte I” vincendo il Premio Album, al Festivalbar, un anno dopo esce la seconda parte dell’album “Convivendo-Parte II”. Riceve un altro Premio Album per l’album Vicky Love, uscito nel 2007.

L’album “Inaspettata” del 2010 contiene diverse collaborazioni con altri artisti come i Club Dogo e Leona Lewis. Nello stesso anno scrive l’inedito della concorrente di Amici, Loredana Errore. A marzo del 2012 pubblica il suo dodicesimo album, certificato doppio disco di platino, “Sapessi dire di no” dichiarando che l’intero album è dedicato al collega Lucio Dalla, scomparso lo stesso anno. Il 2017 pubblica il disco d’oro “Dediche e manie“.

Vita privata

Il cantautore è stato legato dal 1990 al 1999 con Marianna Morandi, da cui ha avuto due figli: Paolo e Giovanni. Dal 2004 è legato a Paola Cardinale, di 15 anni più giovane, da cui ha avuto una figlia, Benedetta. Antonacci non si è mai sposato, perché vede il matrimonio come un gesto di coraggio, ma alcuni gossip hanno lanciato l’indiscrezione che a fine 2019 verranno celebrate le nozze sull’Isola d’Elba.

Curiosità

Biagio Antonacci è molto amico del collega cantautore Eros Ramazzotti, entrambi definiscono il loro legame fraterno. Tra le sue collaborazioni più importanti e famose spicca quella con la cantante Laura Pausini, con cui non solo ha un’ottima amicizia ma anche un buon feeling professionale.

Il cantautore è un grande tifoso dell’Inter e il calcio è una sua passione. Infatti ha spesso fatto parte della Nazionale Italiana Cantanti, di cui nel 1993 è stato titolare. Nel 2003 ha giocato una partita in serie D. Oltre al calcio, Biagio pratica diverse attività fisiche leggere come l’aerobica, la corsa e la boxe leggera. Su Instagram l’artista ha anche un profilo, ma in realtà a Biagio non piace farsi fotografare e rivedersi nei video. Antonacci è molto legato alla famiglia: al termine di un concerto è abituato a chiamare la madre, che considera la sua più grande critica. Inoltre il fratello Graziano è anche il suo manager.