Chi è Carlo Verdone: tutto sull’attore e regista italiano

carlo verdone

Carlo Verdone è l’indiscusso simbolo della commedia all’italiana degli anni ’80 e ’90. Non solo attore, Verdone è anche un regista. Non ha mai scelto tra le sue due passioni, anzi le ha perseguite entrambe realizzando in primis i film di cui era protagonista.

Carlo Verdone

Carlo Gregorio Verdone è nato a Roma il 17 novembre 1950. Il padre Mario era un critico cinematografico, il primo a sostenere la passione del figlio verso il mondo del cinema. Inizialmente Carlo era convinto di voler diventare regista: infatti dopo gli studi si diploma in regia al Centro Sperimentale di cinematografia di Roma.

Negli anni ’70 si cimenta nella produzione di cortometraggi e la gavetta lo porta a ricoprire ruoli diversi: oltre all’assistente, Carlo è costretto a sostituire attori malati. Inizia cosi, in modo quasi fortuito e casuale la sua avventura della recitazione, che sembra da subito la sua vocazione. Dimostra grandi doti da caratterista, tanto che partecipa al programma tv Non stop, insieme a molti altri attori emergenti, distinguendosi per le sue interpretazioni comiche. Non scinde però le sue due passioni e persegue sia la regia sia la recitazione. Il primo film Un sacco bello del 1980 gli vale subito un David di Donatello e un Nastro d’Argento come miglior attore esordiente. L’anno dopo è un successo anche la sua seconda produzione Bianco, rosso e Verdone.

Negli anni’80 e ’90, Verdone diventa noto per le sue interpretazioni comiche e si distingue come ritrattista dell’italiano medio tanto da essere considerato l’erede di Alberto Sordi, con cui collabora sul set. Sono anni di grandi successi. Verdone scrive e interpreta pellicole come Maledetto il giorno che t’ho incontrato (1992), Al lupo al lupo (1992), Viaggi di nozze (1995), C’era un cinese in coma (2000) ma anche del sentimentalismo con L’amore è eterno finché dura (2004). Verdone ha partecipato come interprete a tantissimi film non diretti da lui, come la trilogia di Manuale d’amore di Giovanni Veronesi, nonché il Premio Oscar La grande bellezza di Paolo Sorrentino, per cui ha vinto un Nastro d’Argento come Miglior attore non protagonista.

Vita privata e curiosità

Carlo Verdone ha avuto un’unica compagna. Si tratta di Gianna Scarpelli che ha sposato nel 1980 e da cui ha avuto i due figli: Giulia e Paolo. I due si separano nel 1996 ma le motivazioni non sono mai state rivelate. Inoltre, di Gianna non si conosce nulla se non che i due ex coniugi hanno sempre mantenuto un buon rapporto proprio per i figli. Oggi Carlo Verdone non ha una fidanzata e ha dichiarato spesso di essere single per scelta.

La figlia di Verdone, Giulia è nata il 21 gennaio 1986 e nella vita ha deciso di seguire le orme del padre, restando però dietro le quinte: ha lavorato come assistente di produzione. Paolo, invece, è nato nell’ottobre del 1988 e in passato ha recitato in alcune pellicole dirette e interpretate dal padre. Ha scelto poi la carriera diplomatica.

Non molti sanno che Christian De Sica e Carlo Verdone sono cognati. Infatti De Sica ha sposato la sorella di Carlo, Silvia Verdone. Quest’ultima e Christian si sono conosciuti proprio grazie al fratello: i due attori infatti da giovani erano amici e compagni di banco al collegio Nazareno di Roma.