Chi è Fasma: curiosità e vita privata del rapper

fasma

Fasma, nome d’arte di Tiberio Fazioli, è un rapper romano molto apprezzato dai giovani. Noto per essere uno dei pochi esponenti italiani della cosiddetta ‘emo trap’, il ragazzo ha già riscosso un grande successo al Wind Summer Festival. Attualmente tra i finalisti di Sanremo Giovani, cosa sappiamo di lui?

Fasma: chi è?

Tiberio Fazioli, conosciuto con il nome d’arte Fasma, è nato a Roma nel 1996. Fin da giovanissimo ha iniziato ad appassionarsi alla musica e, un po’ come tutti i suoi colleghi, la sua prima ispirazione è nata ascoltando un disco di Eminem. In una recente intervista ha raccontato: “Il primo disco che mi hanno regalato è stato uno dei suoi. Poi, a tredici o quattordici anni, ho notato che la mia scrittura stava diventando matura e ho provato a darle un’identità più precisa. Ho iniziato a registrare quello che scrivevo e questo mi faceva sentire più sollevato, era uno sfogo. Ho avuto problemi di violenza, ero una persona agitata: la musica rappresentava qualcosa di mio che nessuno poteva toccare… le cose che scrivo mi permettono di confrontarmi con me stesso, riflettere”. A 16 anni, Fasma ha così avuto la sua prima esperienza in uno studio di registrazione, anche se ha ammesso che all’inizio non voleva fare ascoltare i suoi brani a nessuno, “nemmeno alle persone a cui tenevo di più”.

Il successo di Fasma

L’incontro decisivo è stato quello con il suo produttore ‘GG’ ed è proprio con lui che ha deciso di immergersi seriamente nel mondo della musica. Tiberio è pian piano diventato il maggiore esponente italiano di ‘emo trap‘, ovvero della fusione tra la trap e l’emo. Questo genere musicale porta in scena testi che affrontano tematiche come la depressione, la solitudine e la tendenza all’autodistruzione su basi elettroniche. Nel 2016 ha fondato la crew WFK insieme al suo produttore GG, Barak da Baby e il suo manager Tommy l’Aggiustatutto. Influenzato da rapper come XXXTentacion e Lil Peep, entrambi morti giovanissimi, il primo perché coinvolto in una sparatoria e il secondo per overdose, Fasma ha lanciato il suo primo album intitolato “Moriresti per vivere con me?”. Il disco, uscito con WFK Empire e Sony Music e anticipato dai singoli “Lady D.”, “Monnalisa” e “M. Manson”, è stato un successo strepitoso e il suo nome è uscito fuori dalla Capitale, luogo che fino a quel momento aveva visto la sua popolarità.

Fasma a Sanremo Giovani

Fasma deve il suo successo, oltre che agli incontri giusti, anche ai social e, in particolare, a YouTube. Il pezzo “M. Manson”, contenuto all’interno del primo album “Moriresti per vivere con me?”, ad esempio, ha ottenuto oltre cinque milioni di visualizzazioni. Il suo primo live in Piazza del Popolo a Roma ha visto tantissimi fan in estasi e la sua apparizione al Wind Summer Festival non ha fatto altro che confermare la sua popolarità. Nell’autunno del 2019, Fasma ha partecipato a Sanremo Giovani ed è riuscito a classificarsi nella lista dei 20 finalisti.