Chi è Giampiero Mazza, il capo di CVC che gestirà la vendita dei diritti tv della Serie A

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

La cordata capitanata da CVC Capital Partners si è aggiudicata il 10% della media company della Serie A per il triennio 2021-2024, in compagnia dei fondi di investimento Advent e Fsi, e si occuperà della gestione dei diritti televisivi. A capo dell'azienda dal 2010 per le attività in Italia c'è Giampiero Mazza, manager molto noto negli ambienti finanziari internazionali grazie alla sua esperienza nel campo del private equity, ossia la compravendita delle quote di aziende mediante la valorizzazione del business.

Mazza (che ha conseguito un master in business administration all’Università di Harvard) ha iniziato la propria carriera in Bain (altro concorrente nella corsa ai diritti tv della Serie A), successivamente ha lavorato per Englefield Capital e Db Capital e infine è stato managing partner di Bc Partners per il mercato spagnolo, prima di entrare in CVC.

Gabriele Maltinti/Getty Images
Gabriele Maltinti/Getty Images

Come riportato da Calcio e Finanza, i risultati ottenuti dal manager in CVC sono sotto gli occhi di tutti. Nel 2016 il fondo ha rilevato Sisal per un miliardo di euro, tra i principali operatori del gioco d'azzardo, mentre l'anno successivo per circa 300 milioni di euro la Pasubio, azienda specializzata in pelli da destinare all’industria automobilistica.

L'apice della carriera di Mazza è stato raggiunto nel 2018, quando CVC ha acquisito per 3 miliardi di euro il 51,8% dell'azienda farmaceutica Recordati, allora detenuto dalla holding della famiglia. L'intesa economica prevedeva il pagamento di 2,3 miliardi di euro al momento del closing e 750 milioni in strumenti finanziari di debiti subordinati a lungo termine. I numeri non mentono.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.