Chi è Gina Coladangelo, l'amante di Hancock che sa molti segreti

·2 minuto per la lettura

 

AGI - Gina Coladangelo, la donna con cui il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, è stato pizzicato a scambiarsi effusioni, è molto più di una semplice collaboratrice. Assunta al ministero circa un anno fa, la quarantatreenne, figlia di un magnate italiano della farmaceutica, è amica di Hancock fin dai tempi in cui entrambi frequentavano l'Università di Oxford. Ma, soprattutto, Gina Coladangelo è la moglie di un uomo molto in vista in Gran Bretagna. Si tratta di Oliver Tress, proprietario della catena di gioielli e complementi d'arredo Oliver Bonas, che conta ben 85 negozi in tutto il Paese.

La donna ricopre inoltre il ruolo di capo della comunicazione nell'azienda del marito ed è direttrice di un'altra compagnia, la Luther Pendragon, che fornisce servizi di relazioni pubbliche per chi "vuole comprendere a fondo i meccanismi governativi". Meccanismi che Coladangelo sembrerebbe conoscere molto bene, dal momento che è stata vista più volte uscire insieme a Hancock dal numero 10 di Downing Street e avrebbe addirittura, secondo voci non confermate, un pass per entrare e uscire a suo piacimento dal Parlamento di Westminster, in barba alle norme sull'ingresso dei lobbisti.

"Prima di fare qualcosa di importante, Matt parla con Gina, lei sa tutto", ha rivelato una fonte al Sunday Times, "ha accesso a molte informazioni confidenziali".

Lo scandalo quindi va a toccare non solo le sfere alte del governo ma anche il circolo dei milionari londinesi, con intrecci che sollevano lo spettro del conflitto di interesse. Qualche mese fa, su un blog riconducibile al governo, era ad esempio comparsa la notizia dal sapore di pubblicità occulta che "i negozi Oliver Bonas avevano riaperto in sicurezza dopo il lockdown".

Generalmente nel Regno Unito, le questioni sentimentali di chi governa rimangono relegate alla sfera privata (basti pensare alle numerose amanti di Boris Johnson ma anche al numero di figli mai completamente accertato del primo ministro). Se però l'amante di turno finisce sul libro paga dei contribuenti, la questione si complica.

Johnson ha affermato di ritenere il caso chiuso, dopo aver accettato le scuse di Hancock che, con una nota involontaria di humour britannico, ha chiesto perdono solo per la violazione del distanziamento sociale. La foto risale infatti al 6 maggio, quando i cittadini dovevano evitare contatti fisici con persone non appartenenti alla loro cerchia. 

Su come l'abbiano presa i coniugi dei due amanti, i tabloid britannici non lesinano informazioni. Martha, la moglie di Hancock, è stata fotografata già in due occasioni in compagnia del marito, con la fede nuziale ancora al dito, segno che potrebbe aver perdonato l'uomo con cui è sposata da 15 anni e che le ha dato tre figli. Coladangelo, invece, è stata intercettata giovedì scorso dal Daily Mail mentre caricava le valige sulla sua Audi, aiutata dal marito. Da allora donna non è stata più vista rientrare nell'abitazione, dove vivono anche i tre figli della coppia. 

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli