Chi è il cardinale Raymond Burke

·2 minuto per la lettura
Burke
Burke

Durante il suo viaggio, Papa Francesco, parlando di Covid, ha fatto riferimento a un cardinale no-vax, ricoverato in terapia intensiva. Si tratta dell’arcivescovo statunitense Raymond Burke: scopriamo chi è.

Burke, il cardinale no-vax citato da Papa Francesco

Il primo viaggio di Papa Francesco dopo l’operazione al colon prosegue. Nel corso delle varie tappe, il pontefice ha affrontato diversi argomenti, tra cui, ovviamente, la pandemia e la situazione attuale. Proprio sul volo di ritorno da Bratislava, il pontefice ha pronunciato una frase che ha attirato l’attenzione di molti: “Anche nel collegio cardinalizio ci sono negazionisti e uno di questi, poveretto, è ricoverato con il virus… ironia della vita”. Le parole di Papa Francesco hanno suscitato curiosità in molti, che hanno cercato di capire a chi si riferissero. Si tratta di Raymond Burke, cardinale e arcivescovo statunitense, famoso per le sue posizioni no-vax.

Chi è Burke, il cardinale no-vax

Il cardinale no-vacx citatp da Papa Francesco ha vissuto una brutta avventura lo scorso agosto, proprio a causa del coronavirus. Dopo essere stato contagiato, Burke è finito in terapia intensiva all’ospedale in Wisconsin. A causa dell’età del cardinale -ha 73 anni- il ricovero è durato a lungo: Burke è poi uscito dal reparto dei pazienti gravi ma si trova ancora ricoverato in ospedale. Nel comunicato sulle sue condizioni di salute si leggeva che “il cardinale ha grande fiducia nelle cure che sta ricevendo”. Il Covid ha colpito in maniera grave Burke, che mentre era in terapia intensiva aveva ricevuto i sacramenti da sacerdoti a lui vicini. Per fortuna poi le condizioni erano migliorate, ed è potuto uscire dall’intensiva. “Sia lodato Gesù Cristo!” è stato il commento dello staff del cardinale.

Le condizioni di salute del cardinale no-vax Raymond Burke

Raymond Burke, 73 anni, è l’ex presidente del Supremo Tribunale della Segnatura apostolica. Dal novembre 2014 è stato nominato patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta. È considerato uno degli esponenti più conservatori e tradizionalisti del Collegio Cardinalizio, e proprio a causa delle sua ferme convinzioni ha più volte manifestato il suo dissenso con le linee di Papa Francesco. Anche sul Covid il cardinale Burke ha avuto posizioni decisamente ferme e critiche. Contrario a un certo uso della mascherina, aveva anche manifestato diffidenza sui vaccini, affermando l’estrema ipotesi per cui servirebbero a iniettare microchip sottopelle. che servano a iniettare un microchip sotto la pelle.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli