Chi è il nuovo pg della Cassazione Giovanni Salvi - scheda

sav

Roma, 14 nov. (askanews) - Il nuovo pg della Cassazione è il magistrato Giovanni Salvi. Nato a Lecce, 67 anni (9 luglio 1952), Salvi vanta una lunga carriera in magistratura, nella quale è entrato nel 1979.

E' stato è stato pretore a Monza (dal 1980), pubblico ministero a Roma (dal 1984), componente togato del Csm (consiliatura 2002-2006, come esponente di Magistratura democratica), sostituto procuratore a Roma, quindi sostituto pg in Cassazione (dal 2007), prima di essere nominato alla guida della Procura di Catania (2011-2015) e quindi (dal 2015 ad oggi) procuratore generale di Roma.

Salvi nella sua carriera si è occupato di molte indagini delicate: dalla strage di Ustica agli omicidi Pecorelli, Calvi e D'Antona; dalle inchieste su Nar, Gladio e Br ai naufragi di migranti nel canale di Sicilia. Alla Procura di Roma ha fatto parte del pool antiterrorismo (indagando in particolare sull'eversione di estrema destra) e poi anche della Direzione distrettuale Antimafia fino dalla sua costituzione. Ha fatto parte del gruppo di lavoro sulla criminalità informatica e si è occupato dell'informatizzazione degli archivi della criminalità organizzata.

Salvi ha anche partecipato alla Commissione Conso per la riforma del Codice di procedura penale ed è stato vice presidente dell'Anm. Ha pubblicato numerosi scritti sulla corruzione, sulla criminalità organizzata, sul processo penale e sull'ordinamento giudiziario.

Giovanni Salvi è fratello minore di Cesare, ex senatore PDS-Ds e ex ministro del Lavoro nei governi D'Alema e Amato tra il 1999 e il 2001, poi portavoce nazionale della Federazione della Sinistra.