Chi è Korshunov, manager russo arrestato a Napoli

webinfo@adnkronos.com

E' medaglia dell'ordine "Per merito alla Patria" Alexander Yuryevich Korshunov, il 57enne manager russo direttore dello sviluppo aziendale della United Engine Corporation arrestato a Napoli, con l'accusa di spionaggio industriale. Korshunov nato il 19/5/1962, si è laureato presso l'Istituto di ingegneria energetica di Mosca nel 1985 e diplomato all'Accademia Diplomatica del ministero degli Affari Esteri dell'Urss nel 1990. Successivamente ha conseguito un MBA, Master in Business Administration presso l'Università di Economia e Commercio di Vienna. Ha lavorato come terzo segretario del ministero degli Affari Esteri dell'Urss, dipartimento consolare, è stato vice console del consolato generale della Russia a Istanbul in Turchia tra il 1990 e il 1995 e secondo segretario del ministero degli Affari Esteri russo tra il 1995 e il 1999.  

E' stato primo segretario della missione permanente della Federazione russa presso le nazioni Unite (Unep) a Nairobi, in Kenya. Tra il 2003 e il 2006 è stato vicepresidente per lo sviluppo e la cooperazione delle imprese nel gruppo di società Kaskol, quindi direttore generale Cjsc Astrasystems. Nel 2017-2018 ha ricoperto l'incarico di vicepresidente di VEB Devepolment Bank, vicepresidente dell'industria aerospaziale. Parla inglese, francese, turco.  

La United Engine Corporation - sussidiaria di Rostec - è la più grande holding di motori. Le sue imprese sono specializzate nella progettazione e produzione di centrali elettriche per l'aviazione, lo spazio e la tecnologia marina . Inoltre, le imprese della società sono coinvolte nella produzione di prodotti idestinati all'industria petrolifera e del gas (unità di pompaggio) e l'energia (turbine).