Chi è Martin Henderson: cosa fa l’attore dopo aver lasciato Grey’s?

martin henderson

Martin Henderson, l’adorato Nathan Riggs della serie tv Grey’s Anatomy, ha lasciato i panni da ‘medico’ già da un po’ e di lui sembra che si siano perse le tracce. Cosa fa oggi l’attore che ha tenuto incollati allo schermo milioni di fan? La sua vita pare che abbia preso una strada un tantino diversa rispetto a quella di un tempo.

Martin Henderson: chi è?

Martin Henderson è nato l’8 ottobre del 1974 ad Auckland, in Nuova Zelanda. Ha iniziato la sua carriera da attore quando era ancora un bambino ed è avvenuto tutto per uno strano scherzo del destino. Nella sua scuola elementare cercavano un ragazzino della sua età che potesse intervenire nel programma ‘Stranger’, in onda su una televisione locale. A soli 13 anni, Martin ha iniziato a lavorare nel mondo dello spettacolo e, dopo i primi momenti di imbarazzo, ha acquistato una certa notorietà. Dopo il debutto, Henderson è entrato a far parte del cast di ‘Shortland Street’, serie tv neozelandese. Qui è rimasto per ben tre anni e, per il ruolo di Stuart ha vinto il premio per la miglior interpretazione maschile drammatica per un film televisivo, equivalente al premio Emmy statunitense. Un vero e proprio talento, che Martin ha poi deciso di coltivare trasferendosi a vivere a Sydney, dove è stato scelto per i serial ‘Echo Point’ e ‘Sweet’. Grazie a questa ultima serie tv, ha ottenuto un grande successo, soprattutto tra il pubblico femminile, e ha avuto modo di conoscere Heath Ledger, anche lui giovanissimo attore. I due hanno stretto un’amicizia molto importante, che va avanti ancora oggi.

Il successo di Martin

Il debutto al cinema arriva nel 1999, quando Henderson viene scelto per “KICK”, dove ha recitato accanto a Radha Mitchel. Dopo questa esperienza, Martin ha studiato per due anni al Neighborhood Playhouse di New York e, contemporaneamente, ha lavorato con la compagnia Samuel Beckett Theatre nei teatri off-Broadway nello spettacolo ‘Ophelia Thinkis Harder’. Nel 2002, l’attore è finalmente arrivato a Hollywood, dove ha fatto il grande salto: “Windtalkers I” di John Woo. In questa pellicola ha recitato a fianco di grandi nomi come Nicolas Cage e Christian Slater. Subito dopo, Martin è stato scelto come protagonista per “The Ring”, psycho-horror che ha letteralmente sbancato i botteghini. Nel 2003 è la volta del film inglese indipendente “SKAGGERRAK” di Kragh-Jacobsen, dove ha ricoperto ancora una volta il ruolo di protagonista. L’anno successivo, ha lavorato in altre produzioni importanti, tra cui “Torque – Ciruciti di Fuoco”.

Martin a Grey’s Anatomy

Nel 2015 Martin è entrato a far parte del cast di Grey’s Anatomy, dove è rimasto fino al 2017. Nel medical-drama, l’attore ha vestito i panni del dottor Nathan Riggs e sembrava aver riscosso un grande successo di pubblico. Eppure, all’improvviso, Henderson è stato fatto fuori. Dopo un chiacchiericcio davvero insistente, Krista Vernoff, showrunner della serie, ha deciso di dare una spiegazione: “Martin è un attore incredibile. Il suo personaggio è arrivato troppo presto rispetto alla morte di Derek e per questo, secondo me, la sua storia con Meredith non mi sembrava abbastanza sincera. Il ritorno di Megan mi è sembrato una bella chiusura per Riggs”. Queste sue parole non hanno convinto molto i fan. Cosa fa oggi l’attore? Stando al suo profilo Instagram, pare che si stia dedicando soltanto ad un po’ di sano relax.