Chi è Sergio Echamanov, il ragazzo dislessico deriso da Salvini

sergio echamanov chi è

Si chiama Sergio Echamanov, ha 21 anni e di professione fa il venditore porta a porta. Durante il flash mob organizzato a San Pietro in Casale, Comune situato nella Bassa bolognese, è salito sul palco delle Sardine. L’evento si è tenuto mercoledì 15 Gennaio 2020, lo stesso giorno in cui Matteo Salvini era in visita per la campagna elettorale in vista del voto regionale del 26 Gennaio 2020. Davanti a un centinaio di persone, Sergio Echamanov è salito sul palco e ha iniziato il suo discorso. In alcuni momenti si è impappinato, interrompendo così il flusso delle parole. Il video che lo ritrae è stato postato sui social da Matteo Salvini, che ha invitato i suoi follower a guardare “la carica e la grinta che avevano pesciolini e sinistri poco fa a San Pietro in Casale. Se pensano di fermarci così… abbiamo già vinto!”.

Sergio Echamanov, il 21enne deriso da Salvini

Dopo l’attacco di Salvini, il 21enne ha reagito con queste parole: “Mi sento orgoglioso del mio imbarazzo, non avevo preparato nulla, nemmeno il discorso, perché volevo essere me stesso. Sono Dsa (disturbi specifici di apprendimento, ndr) e ne sono orgoglioso”.

Echamanov continua dicendo che tale disturbo a volte gli provoca delle difficoltà nelle esposizioni, ma questa volta sul palco, in realtà, ha giocato più l’emozione. “Cosa rispondo a Salvini?” continua “Grazie Matteo, ma a me l’unica cosa che hai tolto è la serenità sul lavoro”. Sergio infatti precisa che adesso si trova davanti ad un problema non da poco: “L’azienda non mi vuole licenziare per quello che è successo, questo non è in discussione. Il problema per me sarà suonare al campanello nelle case con il timore di essere attaccato per le mie idee politiche”.

Maurizio Tarantino, uno dei promotori del flash mob, ha voluto commentare la vicenda con queste parole: Cyber bullismo inaccettabile, da un ex ministro poi è una vergogna. Quello di Sergio è stato un intervento coraggioso e molto emozionato. Dopo poco si è visto pubblicare il suo discorso da Matteo Salvini, tagliato quasi totalmente e con solo i momenti in cui era più incerto e gli scappava qualche esclamazione”.

Echamanov ha deciso di querelare il leader leghista.