Chi è Simona Molinari: tutto sulla cantante jazz

Chi è Simona Molinari

Simona Molinari, dopo aver lanciato la sua carriera da cantante solista nell’ambiente jazz e swing, torna sul palco di Sanremo 2020 insieme a Raphael Gualazzi.

Simona Molinari, chi è

Simona Molinari nasce a Napoli nel 1983 e cresce all’Aquila. Fin da piccola dimostra la sua passione e il suo talento per la musica. Inizia a studiare canto all’età di otto anni, per poi concentrarsi dapprima sulla musica leggera e sul jazz, e in seguito sulla musica classica, fino a raggiungere il diploma al conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila.

Inizia a esibirsi nei piano bar in Italia e a partecipare a numerosi concorsi, raccogliendo anche alcuni riconoscimenti e premi. Nel 2009 esce il suo album d’esordio, Egocentrica, a cui seguono Croce e delizia (2010), Tua (2011), Dr. Jekyll Mr. Hyde (2013) e infine Casa mia (2015).

Oltre alla musica, la sua grande passione è la recitazione: a marzo 2019 debutta da attrice nel film di Walter Veltroni C’è Tempo, per cui scrive anche parte della colonna sonora. Inoltre è sua la sigla della serie tv prodotta da Sky, I delitti del Bar Lume.

Dagli esordi ad oggi: le partecipazioni a Sanremo

Simona Molinari ha calcato il palco dell’Ariston più volte. Il primo incontro risale al 2008, quando si aggiudica la vittoria del concorso Sanremolab, ottenendo così la partecipazione al Festival di Sanremo 2009. All’edizione del 2009 partecipa nella categoria Proposte con il brano “Egocentrica”, presentato in duetto con Ornella Vanoni.

Si ripresenta poi a Sanremo 2013 in coppia con Peter Cincotti, con cui canta Dr. Jekyll Mr. Hyde e La felicità. Quest’ultimo brano si classifica 13°.

Nel 2014 è di nuovo a Sanremo, ma come ospite nel ruolo di accompagnatrice del cantante in gara Renzo Rubino nella serata Sanremo Club, in cui interpreta “Non arrossire” di Giorgio Gaber. Nell’edizione 2020 invece accompagnerà Raphael Gualazzi, con cui interpreterà “E se domani” di Mina.