Chi è Woody Allen: vita privata e curiosità sul regista

woody allen

Woody Allen non è solo regista ma anche attore, comico e scrittore che ha riscosso molti successi nella sua carriera, producendo moltissimi film. Viene considerato come il punto di riferimento della commedia americana moderna. Numerosi i riconoscimenti alle sue opere, tra cui anche un Oscar per il miglior regista per il film “Io e Annie” del 1977.

Woody Allen

Allan Stewart Konigsberg è il vero nome del regista Woody Allen, nato il 1° dicembre 1935 a New York, città alla quale è molto legato e dalla quale spesso prende ispirazione per i suoi capolavori cinematografici. La sua famiglia è ebrea e anche all’ebraicità newyorkese Woody Allen si rifà nei suoi film, spesso in modo molto autoironico. Durante l’infanzia e l’adolescenza, nonostante il suo alto quoziente intellettivo, si dimostra ribelle a scuola mentre si appassiona alla scrittura di gag e barzellette. Giovanissimo inizia a scrivere per programmi di punta quali The Ed Sullivan Show e The Tonight Show. Frequenta prima la New York University e poi il City College of New York, ottenendo pessimi risultati e quindi abbandonando l’idea di frequentarli. Inizia a lavorare quindi in teatro, dove fa esperienza di regista e scrittore prima e poi di cabarettista.

Con il successo da comico nei teatri, Woody Allen prende forza per approdare al cinema: il suo esordio avviene come sceneggiatore e attore di un ruolo minore nel film “Ciao Pussycat” (1965). Inizia così la sua carriera cinematografica che riscontrerà grandi successi con “”Il dittatore dello stato libero di Bananas” (1971); “Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere” (1972); “Amore e guerra” (1975), “Io e Annie” (1977), “Manhattan” (1979). In tempi più recenti, grandi successi sono stati “Midnight in Paris” (2011), “To Rome with love” (2012) e “Un giorno di pioggia a New York” nel 2019.

Vita privata

A vent’anni, nel 1956, Woody Allen sposa Harlene Susan Rosen, studentessa di filosofia che faceva parte di un trio jazz insieme al suo futuro marito. I coniugi Allen divorziarono sei anni dopo e il regista riceve anche una denuncia per diffamazione da parte di Harlene: in molti spettacoli infatti Woody Allen definiva sua moglie “la terribile signora Allen”.

Nel 1966 arriva il secondo matrimonio con l’attrice Louise Lasser che interpreterà anche numerosi film del marito. Il divorzio tra i due avviene presto, nel 1969. In seguito, Woody Allen inizierà una relazione con l’attrice Diane Keaton, definita dal regista “il grande amore della sua vita”. La loro relazione non si trasformerà mai in un matrimonio bensì in una proficua collaborazione lavorativa: la Keaton sarà infatti protagonista di molti film di Allen, tra cui anche il grande successo “Io e Annie” alla quale il film è interamente dedicato.

Ulteriore relazione importante per Woody Allen è quella con l’attrice Mia Farrow, anche lei protagonista di molti film del regista. Con lei ha avuto un figlio biologico nel 1987, Satchel Ronan O’Sullivan Farrow Allen, e ha adottato due figli: Dylan e Moses Amadeus. Secondo la Farrow inoltre c’è la probabilità che Ronan non sia figlio di Woody Allen ma del suo precedente matrimonio con Frank Sinatra. La Farrow aveva anche un’altra figlia adottiva, Soon-Yi Farrow Previn, una ragazza che aveva trascorsi tragici: Woody Allen si innamora di lei e decide di sposarla nel 1997 a Venezia, nonostante il grande scandalo suscitato dalla vicenda. I coniugi Allen hanno adottato due figli.