Chi dovrà sottoporsi alla seconda dose booster di vaccino?

quarta dose vaccino covid
quarta dose vaccino covid

Prende forma la campagna per il secondo richiamo di vaccino anti-Covid: ecco chi e quando dovrà sottoporsi alla somministrazione della quarta dose.

Si amplia la platea della campagna per la quarta dose

Tra gli over 80, over 60 fragili e ospiti delle residenze sanitarie assistenziali solo uno su quattro ha deciso di farsi somministrare il secondo booster di vaccino Covid-19. La platea ora si amplia notevolmente, allargandosi a tutti coloro che abbiano compiuto i 60 anni.

La campagna per la quarta dose non è mai decollata veramente, complice anche la fascia ridotta di popolazione che era chiamata a riceverla, ma si spera in un’inversione di rotta. Le Regioni si stanno organizzando, come indicato dal ministro Speranza: si punta a prendere le prime prenotazioni già da giovedì 14 luglio.

Chi e quando potrà sottoporsi alla quarta dose?

Leggendo la nota congiunta di Aifa, Iss e ministero della Salute, le indicazioni sono molto chiare: può fare il secondo booster – con dose ridotta dei vaccini Pfizer e Moderna, come accaduto con il primo – chiunque abbia compiuto 60 anni.

L’unico vincolo è legato alle tempistiche: bisogna aspettare 120 giorni dall’ultima somministrazione, la terza dose, oppure dall’eventuale contagio da Covid. Perciò anche chi ha avuto le tre dosi e poi ha preso il virus può vaccinarsi con la quarta, basta che aspetti 120 giorni dall’ultimo evento, che sia la somministrazione o l’infezione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli