Chi è Geoff Westley, il direttore musicale del Festival di Sanremo 2019

Geoff Westley nel 2011 (foto: Getty Images)
Geoff Westley nel 2011 (foto: Getty Images)

All’ombra del discusso Claudio Baglioni, bersagliato dalla politica dopo qualche dichiarazione su temi di interesse nazionale, c’è il direttore musicale del Festival di Sanremo: Geoff Westley.

Geoffrey Martin Westley, quest’anno 70enne (è nato il 24 maggio del 1949 a Londra), è stato riconfermato alla guida dell’orchestra sanremese dopo l’ottima impressione data nell’edizione 2018 della kermesse musicale ligure. Nel 2019 ci sarà la 69° edizione del Festival e Westley, che è leggermente più… giovane, ha anche lui seguito la strada della seconda vita musicale – come fa ogni anno Sanremo cercando di seguire gli stili musicali più in voga (se non in modo integrale, almeno parzialmente) – tornando sulla scena in modo diretto con nuovi lavori.

Il compositore, arrangiatore e pianista ha avuto una lunghissima e brillante carriera. Si è formato studiando Flauto, Piano e Composizione presso il Royal College of Music di Londra, e all’età di 23 anni era già stato nominato direttore, nella nativa Londra, del musical ‘Jesus Christ Superstar’.

In seguito è passato a musica più ‘leggera’, diventando direttore musicale dei Bee Gees, compagine che ha accompagnato per 7 anni lungo un tour mondiale di enorme successo. Come pianista ed arrangiatore ha collaborato con Peter Gabriel, Phil Collins, Hans Zimmer, Vangelis e Gerry Goldsmith, ma è in Italia che ha trovato una nuova prosperità. Tra chi può vantare una collaborazione con lui ci sono Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Fabio Concato, Lucio Dalla, Fiorella Mannoia, Mango, Mietta, Laura Pausini, Anna Oxa, Eros Ramazzotti, Ron, e Renato Zero.

Per Battisti ha arrangiato e prodotto ‘Una donna per amico‘ e ‘Una giornata uggiosa‘, mentre con Baglioni ha lavorato sull’album ‘Strada Facendo‘. Con entrambi il successo è stato a dir poco eccezionale.

Il rapporto con il Festival è di lunga data. Ha vinto un premio per la critica nel 2008 con la canzone ‘Para parà ra rara’ di Frank Head, da lui arrangiata. Nel 2016 è stato invece direttore dell’orchestra per l’ospite speciale Eros Ramazzotti.

Grazie anche all’ispirazione del Festival Westley ha ripreso a comporre: ha infatti appena ultimato un album di piano solo, registrato a Londra presso la Henry Wood Hall. L’album sarà pubblicato a marzo e successivamente seguirà un tour.

Nonostante non sia una vera e propria celebrity e non ponendosi appunto come tale, si conoscono ugualmente gli hobbies preferiti di Westley: andare in barca a vela, passeggiare con i cani e pilotare mongolfiere. Chissà se anche quest’anno Sanremo saprà apprezzare il suo talento musicale!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: