Chi era Catherine Dior, la sorella dello stilista che ispirò il profumo Miss Dior

Di Redazione
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Housewife - Getty Images
Photo credit: Housewife - Getty Images

From Harper's BAZAAR

Nell’immaginario comune Catherine Dior, meglio conosciuta come la Miss Dior che ispirò il profumo del noto couturier francese, indossa un abito nero, figlio del New Look del fratello, stretto in vita ed incredibilmente elegante. Profuma di fiori freschi. Eppure, scavando nella storia di una delle muse dello stilista che rivoluzionò la moda del dopoguerra è facile imbattersi in successi, meriti ed avventure che nulla hanno a che fare con una vita tranquilla e che ben l'allontanano dall’ombra del fratello per farla brillare di luce propria.

Ginette Dior, questo il vero nome, nacque a Graville, Normandia, il 2 agosto del 1917. Una di quattro fratelli, era senza dubbio la più ribelle e la più vivace. Nel 1941 mentre faceva shopping a Cannes, fece un incontro che le cambiò la vita: con Hervé des Charbonneries, membro della Resistenza francese, fu un vero e proprio colpo di fulmine. Fu lui a coinvolgerla nelle questioni politiche e a dare vita alla sua avventura nelle prime file della lotta per la liberazione, racconta il Telegraph. In particolare Catherine fu uno dei duemila agenti coinvolti nel Massif Central, un'unità dedicata alla raccolta di informazioni riguardo gli spostamenti dei tedeschi e i loro armamenti. Nel 1944 venne arrestata, torturata e deportata nel campo di concentramento di Ravensbrück, dal quale uscì viva circa un anno dopo.

Rientrata a Parigi ricevette per il suo impegno nei confronti del Paese diverse medaglie al valore: la Croix de Guerre, la Combatant Volunteer Cross of the Resistance, la Combatant Cross, la King's Medal for Courage in the Cause of Freedom da parte del governo britannico e venne nominata chevalière of the Légion d'Honneur francese.

Nella Città delle Luci, Catherine si riunì finalmente con il fratello Christian, che lei affettuosamente era solita chiamare Tian. Insieme ad Hervé, dal quale nonostante gli avvenimenti avversi non si era mai separata, si dedicò alla sua passione per i fiori che vendeva ogni mattina al mercato di Les Halles. Il couturier intanto aveva lasciato la maison Balenciaga e si apprestava a lanciare il suo strabiliante New Look: nel 1947 insieme ai suoi primi capi rivoluzionari presentò anche un profumo, era Miss Dior, una fragranza dal forte legame con la sorella. Leggenda vuole infatti che un giorno Catherine si fosse presentata inaspettatamente al 30 Avenue Montaigne, dove il fratello e Mitzah Bricard erano immersi in un intenso brainstorming per decidere il nome della nuova fragranza. "Ah, ecco Miss Dior!", esclamò Bricard quando vide la donna entrare. "Miss Dior: ecco il nome per il mio profumo!”, avrebbe risposto Christian.

Photo credit: Lipnitzki - Getty Images
Photo credit: Lipnitzki - Getty Images

Verso la fine degli anni Cinquanta il successo di monsieur Dior era consolidato e la sorella iniziava a sentire il richiamo del sud della Francia e dei suoi fiori: si trasferì a Callian, in Provenza, dove acquistò un roseto per produrre fragranze. Qui morì nel 2008, dopo aver preservato l’eredità del fratello intatta per anni. A settembre 2019 Maria Grazia Chiuri dedicò la sua collezione Primavera Estate 2020 proprio alla donna, celebrando la sua passione per i fiori. L'ultima it bag della maison, la Dior Caro, è solo il più recente degli omaggi all'incredibile donna che fu Miss Dior.