Chi era Jim Morrison: tutto sul cantante dei The Doors

jim morrison

Jim Morrison è uno dei più famosi cantanti rock della storia, leader e cantante della band The Doors. Personaggio molto carismatico e spesso trasgressivo, è famoso per le sue poetiche canzoni e per la sua musica rock che ha stregato una intera generazione, quella della rivoluzione giovanile e studentesca del ’68.

Jim Morrison

Il cantautore Jim Morrison è nato negli USA, a Melbourne, l’8 dicembre 1943. Il piccolo Jim risente dei continui spostamenti da una parte all’altra degli Stati Uniti a causa del lavoro del padre, ammiraglio della Marina Militare. Dal 1955 la famiglia Morrison è a San Francisco: proprio qui Jim Morrison inizia a frequentare locali e la libreria di Lawrence Ferlinghetti, avvicinandosi così ad una ribellione dalla vita borghese. Un forte atto di ribellione è l’assenza alla cerimonia di consegna dei diplomi.

Si iscrive alla UCLA, il centro sperimentale di cinematografia della California, anche se il padre non è molto d’accordo. Da questo momento in poi taglierà i rapporti con la famiglia, spesso dichiarando in molte interviste di essere orfano. L’esperienza alla UCLA non è molto produttiva, infatti Jim decide di buttarsi nella musica e nella letteratura.

La UCLA comunque sarà il luogo d’incontro con il futuro tastierista dei The Doors, Ray Manzarek. “Moonlight drive” sarà il primo pezzo scritto e musicato dalla nuova band rock appena nata. Il nome del gruppo proviene da una citazione poetica di William Blake. I due, insieme al chitarrista Robby Krieger e al batterista John Densmore, iniziano ad esibirsi in vari locali, portando alla ribalta le loro canzoni: “Light my fire” e “The End” tra le altri.

La band pubblica poi il suo primo album omonimo che ottiene un successo enorme. Il tour che segue la pubblicazione dell’album “The Doors” permette a Jim di mostrarsi al pubblico in tutta la sua eccentricità: spesso ubriaco e sotto effetto di droghe, si esibisce in show senza freni. Nei tour dei successivi album “Waiting for the sun” e “Strange days”, il comportamento di Jim si acuisce: viene persino accusato di aver mostrato i genitali al pubblico.

La tragica morte

Nel 1971 Jim Morrison si trasferisce a Parigi per allontanarsi dai The Doors e dedicarsi alla poesia al fianco della sua compagna. Purtroppo i sintomi della sua depressione si acuirono e così anche il consumo di alcol e droghe. Il 3 luglio 1971 viene trovato morto nella vasca da bagno: aveva soli 27 anni. Così finisce la vita, breve ma intensa, di una delle personalità del rock più importanti della storia. La sua tomba, al cimitero di Pere-Lachaise a Parigi, è ancora oggi meta di appassionati.

Vita privata

Jim Morrison, pur essendo un grande donnaiolo e avendo relazioni con molte donne, restò legato per tutta la sua breve vita ad una donna: Pamela Courson. Per Pamela non fu facile restargli accanto, non solo per i ripetuti tradimenti ma anche per i problemi di droga e alcol che aveva il cantautore.

A Jim e alla sua vita con la band “The Doors” e con Pamela è dedicato un film di Oliver Stone del 1991.