Chi era Laurel Griggs, l’attrice di Broadway morta tragicamente

Laurel Griggs

Laurel Griggs è morta lo scorso 5 novembre in seguito ad una forte crisi respiratoria. L’attrice aveva soltanto 13 anni e la sua perdita ha naturalmente gettato tutti i suoi familiari e amici nello scoforto più totale. Aveva debuttato nel mondo dello spettacolo quando aveva sei anni e la sua carriera avrebbe potuto essere ancora molto lunga.

Lauren Griggs: chi era?

Laurel Griggs è morta tragicamente lo scorso 5 novembre, ma la notizia è stata diffusa soltanto qualche giorno dopo. La piccola attrice ha debutatto a Broadway quando aveva solo 6 anni in ‘Cat on a Hot Tin Roof’, a fianco di Scarlett Johansson, Ciarin Hinds e Benjamin Walker. Dopo aver raggiunto una certa popolarità, Laurel è stata scelta per il ruolo di Ivanka nel musical ‘Once’. Qui è rimasta per ben 17 mesi, ottendendo grandi apprezzamenti sia da parte del pubblico che della critica. La Griggs non ha lavorato soltanto a teatro, ma è stata anche protagonista di numerosi spot pubblicitari e di alcuni doppiaggi. L’attrice tredicenne, inoltre, è apparsa anche al Saturday Night e nella serie ‘Bubble Guppies’. Poco prima di morire, Laurel ha pubblicato una sua fotografia sui social che la immortala mentre era fuori dagli studi della NBC dopo aver registrato uno dei suoi spot su SNL. A didascalia aveva scritto: “I sogni diventano realtà”. Nel 2016, la Griggs ha recitato nella commedia romatica ‘Cafe Society’ a fianco di Steve Carrell, Kristen Stewart, Blake Lively, Parker Posey e Jesse Eisenberg. Molti degli attori che hanno recitato insieme a lei hanno dichiarato che era: “una bambina incredibilmente professionale che rispetta la sua arte e gli altri”. La baby stella di Broadway ha iniziato a lavorare nel mondo dello spettacolo da piccolissima e, anche se aveva solo 13 anni, dimostrava una professionalità davvero invidiabile.

La morte di Laurel

Laurel è scomparsa il 5 novembre, ma la notizia è stata data soltanto qualche giorno dopo. Inizialmente la causa della morte non era stata resa nota e sulla pagina del Dignity Memorial si leggeva solo che “la 13enne è morta il 5 novembre e che i suoi funerali si sono svolti nella giornata di venerdì 8 novembre”. Successivamente, i familiari hanno deciso di rendere pubbliche le cause che hanno portato la piccola stella di Broadway a chiudere gli occhi per sempre. David Rivlin, nonno della Griggs, ha scritto sul suo profilo Instagram un post molto commovente. L’uomo, per ringraziare quanti hanno dimostrato una grande vicinanza a lui e a tutta la sua famiglia, ha dichiarato: “Con il cuore spezzato per la tragica perdita di mia nipote Laurel, voglio ringraziare tutti per le gentili parole spese che hanno significato tanto. Ve ne saremo eternamente grati”. La giovane attrice è morta a causa di un forte attacco d’asma che l’ha portata ad avere una fatale crisi respiratoria.