Chi era River Phoenix: tutto sul fratello del premio Oscar Joaquin

river phoenix

River Phoenix era il fratello di Joaquin ed è morto a soli 23 anni per una overdose di droghe. Conosciuto come il James Dean Vegano, aveva davanti a sé una carriera davvero promettente. Non era soltanto di una bellezza disarmante, ma era anche un bravo attore e un discreto musicista.

River Phoenix: chi era

River Jude Phoenix è nato il 23 agosto del 1970 a Madras, in Oregon. Fratello degli attori Rain, Joaquin, Liberty e Summer, ha avviato la carriera nel mondo dello spettacolo quasi per caso. Ha iniziato come musicista di strada per aiutare la famiglia e così, quando aveva soltanto dieci anni, è stato notato da un talent scout che l’ha ingaggiato per qualche pubblicità. Dopo gli spot sono arrivate le prime serie tv e film televisivi e, tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta, Phoenix era già riuscito ad imporsi come uno degli attori più promettenti della sua generazione. Non a caso, nel 1986, era stato inserito da John Willis nella lista delledodici promesse del cinema. River non aveva portato a termine gli studi, ma aveva comunque una grande voglia di apprendere. Tra le tante pellicole che gli hanno concesso di farsi notare ci sono: Stand by Me – Ricordo di un’estate, Mosquito Coast, Nikita – Spie senza volto, Vivere in fuga e Indiana Jones e l’ultima crociata. Successivamente ha recitato in film più complessi come: Belli e dannati (con cui vinse la Coppa Volpi come migliore attore e un Independent Spirit Award), Dogfight – Una storia d’amore, Silent Tongue, Quella cosa chiamata amore e Dark Blood. Quest’ultimo è rimasto incompiuto a causa della sua morte improvvisa ed è stato portato a termine solo nel 2012. Oltre all’attività cinematografica, Phoenix è stato anche cantante e chitarrista della band Aleka’s Attic, fondata assieme alla sorella Rain. Ha lottato per i diritti degli animali e dell’ambiente ed è stato un portavoce di PETA che, nel 1992, lo ha premiato con l’Humanitarian Award.

La morte

Phoenix è morto la sera di Halloween del 1993 quando aveva soltanto 23 anni. La sua carriera è stata bruscamente interrotta da una overdose di eroina e cocaina. River si trovava con amici, con la sorella Rain e con il fratello Joaquin al Viper Room, il locale di Johnny Depp, perché si sarebbe dovuto esibire. Purtroppo, però, un cocktail micidiale di alcol e droga ha avuto la meglio. I medici che l’hanno soccorso non hanno potuto fare altro che constatarne la morte. Successivamente, i dottori che hanno eseguito l’autopsia hanno rivelato che nel suo sangue c’era una dose di cocaina otto volte superiore al limite e una di eroina maggiore di quattro. Al Toronto Film Festival del 2019, il fratello Joaquin, quando l’hanno premiato per Joker, ha dichiarato: “Quando avevo 15 o 16 anni mio fratello River Phoenix è tornato a casa dal lavoro con il VHS di un film intitolato ‘Toro scatenato’. Mi ha fatto sedere e mi ha fatto vedere il film. Il giorno dopo mi ha svegliato e me lo ha fatto rivedere. Poi mi ha detto: ‘Devi ricominciare da capo a recitare, devi fare così’. Non me lo ha chiesto, me lo ha detto. E io gli devo la mia carriera e la vita incredibile che mi ha fatto avere”.