Chi erano le due sorella investite da un treno a Riccione

Giulia Alessia Pisanu
Giulia Alessia Pisanu

Risulta ancora difficile comprendere come sia possibile morire così, travolte da un treno, a Riccione, nella mattinata di domenica 31 luglio. La vita delle due sorelle Alessia (15 anni) e Giulia Pisanu è stata spezzata in verde età. La loro identificazione – si apprende – sarebbe stata possibile grazie ad un cellulare rinvenuto nel luogo della tragedia.

Giulia e Alessia Pisanu, chi erano le due sorelle di Castenaso

Legatissime alla loro famiglia Giulia e Anna vivevano a Madonna di Castenaso, una frazione della provincia di Bologna. Il loro padre Vittorio possiede una ditta di traslochi e autotrasporti. Le due hanno inoltre un’altra sorella, Stefania, più grande di loro. Stando a quanto si legge dal quotidiano La Repubblica le due adoravano ballare, tanto da aver frequentato in più occasioni le discoteche della riviera romagnola. La più piccola, Alessia, studiava nel liceo artistico della sua città. La loro morte ha sconvolto un’intera comunità. Tantissime infatti le persone che, sui social, hanno dedicato alle due sorelle un pensiero.

Il lutto del paese di Castenaso

Nel frattempo il comune di Castenaso, ha pubblicato sui social, un messaggio di cordoglio alla famiglia delle due vittime: Ci è arrivata la conferma che non avremmo mai voluto: le due giovani sorelle travolte da un treno a Riccione sono, purtroppo, nostre concittadine. Siamo senza parole davanti a questa tragedia cosi difficile da capire e da accettare e proviamo un dolore incolmabile. L’intera comunità di Castenaso si stringe attorno ai genitori, ai familiari, agli amici: Giulia e Alessia, che la terra vi sia lieve. Siete volate via troppo presto”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli