Chi l'ha visto, Denise Pipitone: nuove intercettazioni dei Carabinieri

·1 minuto per la lettura

Il caso di Denise Pipitone torna al centro della trasmissione "Chi l'ha visto di Rai 3". Il giallo della piccola scomparsa ormai diciassette anni fa da Mazzara del Vallo è una vicenda che sta a cuore a milioni di italiani.

Piera Maggio è stata intervistata ancora una volta da una degli inviati del programma di Federica Sciarelli, le sue parole sono toccanti. Ecco tutti gli aggiornamenti sul caso.

LEGGI ANCHE:-- Denise Pipitone, Piera Maggio si sfoga: ‘Vogliono farmi stare zitta’. Nuova segnalazione su Denise porta in Tunisia?

Il caso di Denise Pipitone: le ultime novità

A distanza di anni sono ancora tante le domande e i dubbi che la famiglia di Denise Pipitone si pone giorno dopo giorno. Questa sera a "Chi l'ha visto" si ripercorrerà la vicenda del giallo di Mazzara del Vallo, facendo riferimento ad un aggiornamento appena pubblicato su Twitter dagli autori del programma.

"Gip si riserva la decisione su opposizione dei genitori alla richiesta di archiviazione della procura di #Marsala per Anna Corona. Tra gli elementi indicati dall'avvocato Frazzitta le nuove intercettazioni dei Carabinieri".

https://twitter.com/chilhavistorai3/status/1463174834653962240

Piera Maggio non molla e lancia ancora una volta un appello agli italiani e a tutti coloro che possono essere d'aiuto nelle ricerche di Denise: "Quello che vorremmo è riabbracciare nostra figlia, ormai donna, e avere verità e giustizia per lei".

Dove eravamo rimasti

Raggiunto dai microfoni, Il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, si è espresso sulla vicenda.

https://twitter.com/chilhavistorai3/status/1440774251884077056

“La nostra città ha un debito, non siamo riusciti a capire il dolore e la frustrazione di questa mamma che urlava la sua richiesta di verità” ha dichiarato il sindaco.

Anche il Vescovo di Mazara del Vallo, Monsignor Mogavero, ha fatto il suo appello davanti alle telecamere della trasmissione.

https://twitter.com/chilhavistorai3/status/1440779581833682947

Il vescovo ha pubblicamente chiesto a chi sa qualcosa e ancora non parla di dire la verità e "liberare la coscienza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli