"Chi non crede nel Pd è bene che vada via", dice Andrea Marcucci

"Chi non crede nel Pd è bene che vada via": è l'avvertimento lanciato dal capogruppo dem al Senato, l'ex renziano Andrea Marcucci, in un'intervista al Corriere della sera in cui non ha escluso altre uscite dal partito dopo quella di Anna Maria Parente. "Non ne ho notizia ma non ho la certezza che sia finita", ha spiegato. "Non mi si può più definire renziano", ha detto Marcucci, "Matteo è il leader di un'altra forza che sta in maggioranza e da lui mi aspetto lealtà nell'interesse del Paese". "Inseguirlo sulle battute", ha però aggiunto commentando la reazione del premier Giuseppe Conte alle osservazioni di Renzi, "non mi è sembrata la cosa migliore e credo non sia il mestiere del capo del governo, che doveva rilanciare sul piano programmatico".