Chi sono i morti di Covid in Veneto? Sotto i 50 anni solo pazienti non vaccinati

·1 minuto per la lettura
covid veneto morti
covid veneto morti

Osservando i dati relativi alla situazione pandemica in Veneto, emerge che i soggetti positivi al Covid e morti dopo un ricovero in terapia intensiva siano per la maggior parte non vaccinati: sotto i 60 anni soltanto due persone che avevano ricevuto almeno una dose sono decedute contro i 20 non vaccinati.

Covid in Veneto: chi sono i morti dopo la terapia intensiva

Come spiegato dallo stesso governatore Zaia, le vittime sono soprattutto persone che hanno deciso di no immunizzarsi: “Tra i vaccinati c’è meno possibilità di avere sintomi o sono lievi e tra i vaccinati ricoverati quelli in terapia intensiva sono molto pochi“. Osservando una tabella pubblicata su Libero relativa al numero di soggetti deceduti in regione dopo essere ricorsi alle cure intensive dal primo maggio 2021, si nota infatti che sotto i 50 anni la cifra è pari a zero per i vaccinati e a 5 per i non vaccinati.

Nella fascia di età tra 50 e 59 anni le due cifre sono rispettivamente pari a 2 e 14, in quella successiva (60-69) è morto un solo paziente vaccinato contro i 27 non immunizzati mentre tra gli over 70 entrambi i numeri si alzano a 14 e 37. Un dato, quest’ultimo, che certifica comunque un rischio più elevato di rimanere vittima del Covid da parte di chi non è vaccinato rispetto a chi ha ricevuto il siero.

Covid in Veneto, chi sono i morti dopo la terapia intensiva: i numeri attuali

Come in tutte le altre regioni d’Italia, anche in Veneto i contagi stanno subendo un aumento che va di pari passo con la stagione e l’arrivo del freddo. “Di certo siamo preoccupati del fatto che per colpa di qualcuno non si butti via questo lavoro fatto bene. I vaccini servono, lo si vede dai numeri negli ospedali“, ha affermato Zaia. Confrontando i numeri attuali con quelli dell’anno precedente, si vede infatti che al 10 novembre 2020 i ricoverati per Covid erano 1.700 (contro i 237 dello stesso giorno del 2021) e i soggetti in terapia intensiva 210 (vs 57).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli