Chi sorride vive più a lungo: lo stabilisce uno studio scientifico -3-

Bea

Roma, 27 ago. (askanews) - I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a due studi di lungo periodo, uno relativo alle infermiere donne e un altro a un vasto campione di sesso maschile. Le donne sono state valutate sull'ottimismo nel 2004, all'età media di 70 anni, e seguite fino al 2014. Gli uomini sono stati valutati sull'ottimismo nel 1986, all'età media di 62 anni, e le loro morti registrate fino al 2016.

Le circa 70mila donne sono state divise in quattro gruppi più o meno omogenei in base ai livelli di ottimismo e la durata dele vita del gruppo più ottimista è stata messa a confronto con quella del gruppo meno ottimista, tenuto conto di età, razza, educazione, sintomi di depressione e altri problemi di salute in partenza. E' risultato che le donne più allegre vivono in media il 15% in più di quelle più tristi.

Risultati simili anche per gli uomini, pur con un metodo di misurazione leggermente diverso: il 20% più positivo è vissuto in media l'11% in più del 20% meno ottimista. (Segue)