A chi spetta il bonus TV

·2 minuto per la lettura
bonus tv senza Isee
bonus tv senza Isee

In arrivo un bonus offerto ai cittadini per sostituire le vecchie televisioni e acquistarne di nuove per ricevere il digitale terrestre. Per accedere al bonus si deve optare per un televisore inserito nell’elenco del Mise. Nella lista ci sono tutti gli apparecchi idonei alla ricezione del nuovo digitale. L’importo massimo è di 100 euro e si applica attraverso uno sconto del 20% sul prezzo della TV, comprensivo di Iva. Per il bonus TV non c’è limite di Isee, l’accesso al bonus vale per tutti. Per ogni codice fiscale può esserne richiesto uno.

Bonus TV fino a 100 euro senza Isee: a cosa serve

Al contrario del prezzo della benzina, che continua a salire e suscitare rabbia e polemiche, un bonus TV è pronto ad avvantaggiare molte persone.

Si tratta di un bonus per acquistare un nuovo televisore qualora quello vecchio non fosse idoneo alla ricezione del nuovo digitale terrestre, atteso per l’estate del 2022. Si tratta di un bonus che non prevede limiti di reddito, al quale possono accedere tutti coloro che necessitano di cambiare il proprio televisore.

Bonus TV fino a 100 euro senza Isee: le regole

Dal primo luglio 2022, infatti, il sistema digitale attualmente in uso verrà spento. Si passerà quindi dal Dvb-T al Dvb-T2. Chi non volesse cambiare televisore potrà semplicemente acquistare e collegare un decoder. Potrebbero non essere idonee alla ricezione del nuovo digitale terrestre le televisioni acquistate prima del 22 dicembre 2018. Solo da quel momento, infatti, è stato introdotto l’obbligo di vendere prodotti idonei alla ricezione del nuovo digitale.

Per ulteriori regole più dettagliate in merito al bonus TV bisognerà aspettare il decreto attuativo. Una volta pubblicato in Gazzetta ufficiale sarà operativo entro 15 giorni.

Bonus TV fino a 100 euro senza Isee: quali sono i requisiti richiesti

Sono essenziali alcuni requisiti per richiedere il bonus TV. In particolare, bisogna essere residenti in Italia e in regola con il pagamento del canone Rai. Chi richiede il bonus per comprare un nuovo televisore dovrà rottamarne uno comprato prima del 22 dicembre 2018 e incompatibile con i nuovi standard di trasmissione. La nuova tv, inoltre, deve essere presente nell’elenco del Mise.

La rottamazione del vecchio televisore può essere eseguita attraverso due differenti modalità. Si potrà consegnare la tv vecchia nel luogo in cui si acquista quella nuova. Spetterà poi al venditore smaltirla e riscattare il credito fiscale pari allo sconto. La seconda opzione prevede che sia il cliente a smaltire l’apparecchio in una discarica autorizzata (disponendo di un modulo per certificare la rottamazione).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli